LIBRO CON 2 CD

JAZZ GUITAR VOICINGS VOL.1 RANDY VINCENT LIBRO E 2 CD METODO CHITARRA SPARTITI ACCORDI

JAZZ GUITAR VOICINGS VOL.1. RANDY VINCENT. GUIDA COMPLETA AI DROP 2. LIBRO CON 2 CD 

LIBRO METODO DI ARMONIA JAZZ, VOICING, CON 2 CD.  

SPARTITI PER CHITARRA CON: ACCORDI, PENTAGRAMMA.  

 

LIBRO COMPLETO SULLO STUDIO DELL'ARMONIA JAZZ E  VOICING.

i VOICING DROP 2, sono accordi di derivazione pianistica, molto usati da chitarristi come Johnny Smith, suonati ''stretti'' all'interno di un'ottava e su 4 corde vicine.  

Adattato da “The Drop 2 Book” di Mark Levine)
2 CD INCLUSI
INDICE DEI CONTENUTI
Dedica......................................................................................................................................................... I
Ringraziamenti........................................................................................................................................... I
L’autore.................................................................................................................................................... II
Introduzione dell’autore........................................................................................................................... II
Notazione per chitarra e diagrammi accordali...................................................................................... II
Drop 2 - definizione.................................................................................................................................... II
Nota all’edizione italiana........................................................................................................................ III
Prefazione di Alex Stornello.................................................................................................................... III
CAPITOLO 1 - DROP 2 STANDARD................................................................................................... 1
Block Chords.................................................................................................................................... 1
Voicing............................................................................................................................................. 2
La scala bebop minore naturale...................................................................................................... 5
La scala bebop minore melodica..................................................................................................... 6
La scala bebop di dominante........................................................................................................... 7
Armonizzazione di una melodia in Drop 2.................................................................................... 8
CAPITOLO 2 - DROP 2 MODIFICATI................................................................................................ 12
  Accordi maggiori modificati.......................................................................................................... 12
  Accordi diminuiti modificati.......................................................................................................... 13
  La scala bebop maggiore - Voicing modificati............................................................................... 13
  Accordi di dominante modificati................................................................................................... 15
  Accordi minori settima modificati................................................................................................. 16
  Accordi di tonica minore modificati.............................................................................................. 17
  Estensioni - Voicing modificati....................................................................................................... 20
CAPITOLO 3 - DROP 2: SOLOING & COMPING.......................................................................... 22
Risoluzioni indirette - Enclosures.................................................................................................. 22
  Accordi di approccio cromatico..................................................................................................... 23
Risoluzioni indirette elaborate...................................................................................................... 25
Scala bebop minore alterata......................................................................................................... 29
  Problemi con i Drop 2................................................................................................................... 30
II-V-I Comp Lines.......................................................................................................................... 31
  Drop 2 modale............................................................................................................................... 34
CAPITOLO 4 - ESERCITANDOSI SUI DROP 2.............................................................................. 39
  Scale bebop.................................................................................................................................... 39
  Accordi ed estensioni.................................................................................................................... 45
Risoluzioni indirette e accordi di approccio cromatico............................................................... 55
Scale modali.................................................................................................................................. 57
Cicli armonici - Cycles.................................................................................................................. 60
APPENDICE........................................................................................................................................... 64
I
Dedica
Al mio defunto Maestro Park Hill, ai miei eroi, includendo tra i molti, Jim Hall, Wes Montgomery e George
Benson, e ai miei ispiratori armonici Thelonious Monk, Barry Harris, Bill Evans, Herbie Hancock,
Debussy, Stravinsky, ecc. ecc. ecc.
Ringraziamenti
Un ringraziamento speciale a:
Chuck Sher, per il suo incoraggiamento e per aver reso questo progetto possibile.
Mark Levine, per aver creato l’idea di questo libro innanzitutto.
Chuck Gee, per aver registrato le musiche e per i grandi suggerimenti.
L’autore
Randy Vincent ha avuto una lunga e illustre carriera nel jazz. Si è esibito in tour e/o ha registrato con Dizzy
Gillespie, Joe Henderson, Bobby Hutcherson, Bebop And Beyond, The Island Quartet Turtle String e
molti altri.
Randy ha insegnato chitarra jazz presso la Sonoma State University dal 1981 e ha diretto varie clinics
negli Stati Uniti e all’estero. Alcuni dei suoi ex allievi più noti sono Julian Lage, Dave MacNab, Chris
Pimentel e Liberty Ellmen. Attualmente insegna presso la Sonoma State University e privatamente.
Si è esibito in numerosi festival jazz tra cui il Monterey Jazz Festival e la celebrazione del 75° compleanno
di Dizzy Gillespie all’Hollywood Bowl, oltre a svolgere regolarmente concerti con la Santa Rosa
Symphony Pops.
Una selezione della discografia di Randy:
Randy Vincent - “Nisha’s Dream” e “Mirror Image”
Bobby Hutcherson - “Ambos Mundos”
Bebop And Beyond - “Bebop And Beyond Plays Dizzy Gillespie” (featuring Dizzy) e “Bebop And
Beyond Plays Thelonious Monk” (featuring Joe Henderson) Stephanie Ozer - “O Comeco” (featuring
Leny Andrade)
Larry Baskett Trio - “Chalice” e “Poor Boy Blue”
Mei Graves - “Emotion In Motion”
Turtle Island String Quartet - “Spider Dreams”
Peter Welker - “Para Peachy”, “We’ll Be Together Again” e “Shining Hour”
Vern Thompson - “Passions Of The Heart”, “Sea Of Dreams” e “Convergence” (featuring Bob
Sheppard, Akira Tana, Tony Dumas e Billy Childs)
Mike Vax Big Band - “Alternate Route”
Dave Eshelman’s Garden Big Band - “Milagro’s Joumey”
II
Introduzione dell’autore
Un giorno mi stavo esercitando con la chitarra (come praticamente ogni giorno) quando suonò il telefono.
Risposi pensando fosse per un concerto e invece era Chuck Sher il quale mi disse che aveva appena
ricevuto una chiamata da Mark Levine, l’autore di “The Jazz Piano Book”, “The Jazz Theory Book” e
“Jazz Piano Masterclass – The Drop 2 Book”. Mark gli disse che un chitarrista l’aveva appena chiamato
per far presente che egli aveva imparato sull’armonia di più dal libro sui drop 2 di Mark, che da qualsiasi
altro libro. Io non potevo far altro che confermare, dato che avevo avuto lo stesso tipo di esperienza con
qualsiasi altro suo libro. Mark e Chuck discussero riguardo la possibilità di fare una versione per chitarra
del libro sui drop 2 e infine Chuck mi chiamò. Chuck aveva provato, precedentemente, a incoraggiarmi a
scrivere qualcosa per chitarra, ma io avevo continuato ad esercitarmi e suonare. Questa volta, però, con
qualcosa di ben definito in mente, decisi di accettare la sua proposta. Chuck mi ha dato la libertà di prendere
spunto liberamente dal lavoro di Mark come anche la libertà di espandere i concetti e di ampliarli con
il mio contributo.
Questo libro è focalizzato sui voicing in drop 2 per chitarra e fa uso di esempi di altri tipi di voicing per
chiarire la nostra comprensione della natura e sull’utilità del sistema drop 2. Come dice il titolo questo è
il volume 1, quindi in futuro avremo la possibilità di vedere altri concetti altrettanto utili e interessanti.
L’impaginazione dei capitoli è presa a modello approssimativamente dal libro di Mark e come nel suo
libro i concetti sono spiegati e definiti da esempi presenti nel corpo del testo. Come per la maggior parte
delle cose che vale la pena fare, questo libro richiede molto duro lavoro, ma i risultati saranno assolutamente
gratificanti.
Notazione per chitarra e diagrammi accordali
In questo libro è stata utilizzata la notazione musicale standard su pentagramma, aggiungendo i diagrammi
accordali, per aiutare i meno esperti nella lettura a capire la diteggiatura dei voicing. Essendo la chitarra
uno strumento traspositore, il suono risulterà un’ottava sotto a come scritto, permettendoci così di
scrivere in chiave di violino. Talvolta (come nell’es. 1-1) abbiamo aggiunto la scritta 8va, ottenendo così
un risultato sonoro di un’ottava sopra all’intonazione standard per chitarra. Questo è stato fatto per ridurre
il numero dei tagli addizionali, facilitando la lettura dei voicing. Nei diagrammi accordali le linee verticali
rappresentano le corde (Mi basso, La, Re, Sol, Si, Mi alto leggendo da sinistra verso destra), mentre le
linee orizzontali rappresentano i tasti, con il numero del tasto più grave diteggiato scritto in alto a destra.
Quando suonate un accordo in prima posizione (o posizione aperta) la linea spessa che attraversa in alto il
diagramma rappresenta il capotasto. La diteggiatura non è indicata in quanto la maggior parte dei voicing
hanno un’unica concreta possibilità; dove le scelte risultassero essere molteplici scegliete quella che vi si
addice meglio.
Drop 2 – definizione
Il termine drop 2 indica un tipo di voicing a 4 parti, suonato da un pianoforte o una chitarra, ottenuto trasformando
un voicing a 4 voci a parti strette. Un voicing a 4 voci a parti strette è un accordo a 4 voci dove
l’intervallo tra la voce inferiore e quella superiore è al massimo di un’ottava; ovvero un accordo dove le
voci sono disposte il più vicino possibile. I voicing drop 2 derivano da questi voicing e si ottengono abbassando
di un’ottava la seconda nota dall’alto. Aprendo in questo modo le voci, otteniamo un accordo
che è eseguibile sulla chitarra disponendo le parti su quattro corde consecutive.
III
Nota all’edizione italiana
La presente opera prende spunto, come indicato dall’autore, dal libro “The Drop 2 Book” di Mark Levine.
Randy Vincent nell’adattare per la chitarra il testo originale non solo ci guida attraverso i vari concetti, ma
ci incoraggia a sviluppare un nostro gusto personale nell’intricato universo dei voicing sulla chitarra. “Jazz
Guitar Voicings Vol.1: Guida Completa ai Drop 2” insieme al suo proseguimento, già edito e tradotto in
italiano da Volontè & Co., “Three Note Voicings and Beyond” (sempre di Randy Vincent), completano un
percorso che si addentra nell’acquisizione della padronanza dell’accompagnamento per chitarra moderna.
Considero, quindi, le due opere un must per chiunque desideri approfondire lo studio armonico sulla chitarra.
I termini che non hanno una diretta traduzione nella nostra lingua sono stati volutamente lasciati in inglese,
evitando cosi lunghe e superflue parafrasi. Questi vocaboli sono riportati in corsivo, e al singolare nel testo,
ad eccezione di quelli di uso molto comune come, ad esempio, “walking” o “voicing”. Ho ritenuto utile riportare
qui una breve spiegazione del significato dei termini non tradotti.
Approach note/approach chord: nota (o accordo) di approccio. Sono solitamente di breve durata e si muovono
per grado congiunto. L’approccio può essere diatonico o cromatico, ascendente o discendente.
Block chords: tecnica di armonizzazione della melodia basata sul parallelismo.
Chord tone: nota dell’accordo in corso.
Comping: gergo jazzistico per accompagnamento.
Drop: tecnica che consiste nell’abbassare di un’ottava una nota, la 2^ o la 3^ o la 2^ e la 4^, del voicing a
parti strette creato a partire dalla nota al canto.
Shearing-style: i voicing in shearing-style sono una derivazione chitarristica a 3 voci, dal voicing originale
a 5 parti resi celebri da George Shearing, a cui viene aggiunto il raddoppio della voce al canto all’ottava
inferiore.
Shell voicing: voicing a tre note utilizzato per gli accordi di settima formato da fondamentale, terza e settima
dell’accordo.
Target note/chord: letteralmente nota, o accordo, obbiettivo.
Voicing: disposizione delle voci di un accordo.
Nella traduzione di questo volume si è preferito usare la nomenclatura anglosassone per le sigle accordali
e quella italiana per le singole note (anche se riferita ad un accordo, ad esempio, “triade maggiore di La”,
mentre, ad esempio, “triade di Eb” sta ad indicare triade maggiore di Mib), e per le scale.
Si ringraziano Erica Salomoni e Guglielmo Stecca per la preziosa collaborazione.
Massimiliano Chiaretti

Prefazione di Alex Stornello
La conoscenza teorica e la padronanza tecnica degli accordi è il riferimento essenziale d’ispirazione che
aiuta a sviluppare le capacità compositive ed il mestiere del chitarrista moderno professionista in ogni
genere musicale.
Questo metodo approfondisce ed evidenzia le molteplici possibilità organizzative dello studio degli accordi
e lo sviluppo della loro applicazione .
Per questo motivo è un ottimo supporto didattico e molti allievi ne hanno tratto un enorme beneficio 

Prezzo: €27,99
€27,99

LA CHITARRA VOLANTE 2 LIBRO 2 CD METODO SPARTITI Vito Nicola PARADISO SAMBA TARANTELLA

LA CHITARRA VOLANTE VOLUME 2. IL VIAGGIO CONTINUA CON MUSICHE E DANZE DAL MONDO. LIBRO CON 2 CD. 

LIBRO METODO DI MUSICA CLASSICA LEGGERA, CON 2 CD. 

SPARTITI PER CHITARRA CON PENTAGRAMMA.

 

La chitarra volante Volume 2 Il viaggio continua con musiche e danze dal mondo. LIBRO CON 2 CD

Autore: Vito Nicola PARADISO 
Materia: Chitarra • Chitarra E Basso
Serie: La chitarra volante
Pagine: 96

Con 2 CD Minus allegati one

 

La chitarra volante volume 2 si presenta in una nuova edizione riveduta e corretta.

In essa il livello tecnico e la difficoltà progressiva dei brani sviluppano gradualmente il percorso didattico iniziato nel primo volume.

Nella prima parte di questo libro sono presentati molti pezzi inediti.
Piacevoli da suonare, introducono ciascuno un argomento nuovo con un approccio semplice e accessibile.

La seconda parte, invece, raccoglie un’ampia antologia di brani solistici utile sia per consolidare tutti gli aspetti tecnici affrontati, sia come repertorio pronto all’uso in caso di saggi e concerti.

Il metodo è corredato di due CD registrati in modalità minus one, per ascoltare e suonare con l’accompagnamento i brani proposti.

E’ inoltre collegato all’Appendice al metodo - il libro degli accompagnamenti: accordi e ritmica (EC 11533), per suonare i brani con l’accompagnamento armonico e ritmico.

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL VOLUME 2:
-sviluppo e approfondimento delle basi teoriche musicali;
-studio e applicazione di nuove tecniche: barré, legature, cambi di accordatura, vibrato, glissato, armonici naturali, etouffé, bending, campanelas, rasguedos;
-ampliamento del repertorio solistico con brani scelti per consolidare tutti gli argomenti affrontati. In compagnia dei due simpatici personaggi del primo volume, gli studenti scopriranno l’affascinante mondo della musica etnica, ricco di nuovi ritmi e sonorità: mambo, fandango, sirtaki, samba, rock and roll, tarantella e tanti altri ancora. - 

Prezzo: €20,99
€20,99

CLASSICAL COMPENDIUM MASTERPIECES ARRANGED FOR SOLO GUITAR MERMIKIDES BOOK 2CD TABLATURE

THE CLASSICAL GUITAR COMPENDIUM. CLASSICAL MASTERPIECES ARRANGED FOR SOLO GUITAR. BRIDGET MERMIKIDES. BOOK WITH 2CD & TABLATURE

LIBRO DI MUSICA CLASSICA. 

SPARTITI PER CHITARRA CON: 

PENTAGRAMMA, TABLATURE. 

 

Series: Guitar Solo
Format: Softcover with CD

Bring the world of classical music to guitarists of all levels! This collection features classical guitar technical studies from Sor, Tarrega, Guiliani, Carcassi, and Aguado, as well as presenting fresh guitar arrangements of well-known classical masterpieces. Repertoire compositions are included from the likes of Bach, Beethoven, Brahms, Chopin, Debussy, Fauré, Massenet, Mozart, Pachelbel, Ravel, Schumann, Tchaikovsky, Wagner and more. Two CDs are also included with guitar solo performances by the author.

Inventory #HL 00116836
ISBN: 9781480328563
UPC: 884088883331
Width: 9.0"
Length: 12.0"
160 pages 

Prezzo: €31,99
€31,99

100 COUNTRY LESSONS GUITAR LESSON GOLDMINE 2 CD TABLATURE SPARTITI CHITARRA LIBRO

100 COUNTRY LESSONS GUITAR LESSON GOLDMINE SERIES. MUSIC SHEET BOOK WITH 2 CD & GUITAR TABLATURE 

LIBRO METODO DI MUSICA COUNTRY CON 2 CD.

SPARTITI PER CHITARRA CON : ACCORDI, PENTAGRAMMA E TABLATURE.

TECNICA, 

Series: Guitar Educational
Format: Softcover with CD - TAB
Author: Chad Johnson
Author: Troy Nelson

Expand your guitar knowledge with the Guitar Lesson Goldmine series! Featuring 100 individual modules covering a giant array of topics, each lesson in this Country volume includes detailed instruction with playing examples presented in standard noation and tablature. You'll also get extremely useful tips, scale diagrams, chord grids, photos, and more to reinforce your learning experience, plus 2 audio CDs featuring performance demos of all the examples in the book! A huge variety of country guitar styles and techniques are covered, including: open-chord licks, rhythm techniques, pentatonic scales, arpeggios, double-stop licks, triple-stop licks, standard bends, pedal-steel bends, Travis picking, hybrid picking, fingerstyle country, chord embellishments, and more!

Width: 9.0"
Length: 12.0"
208 pages
 

Prezzo: €33,99
€33,99

EAR TRAINING (VERSIONE ITALIANA) Keith WYATT-Carl SCHROEDER-Joe ELLIOTT LIBRO E 2 CD SPARTITI

EAR TRAINING (VERSIONE ITALIANA) KEITH WYATT, CARL SCHROEDER, JOE ELLIOTT. 2 CD

LIBRO METODO IN ITALIANO CON 2 CD. 

PER TUTTI GLI STRUMENTI: 

ACCORDI, PENTAGRAMMA. 

 

Contenuti

 

Pagina CD1 CD2

Per cominciare

Parte Prima: Il modo maggiore

1 Intonazione e tonalità

2. La scala maggiore

3. Melodie sul modo maggiore

4. Salti melodici

5. Gli intervalli

6. Metro e ritmo

7. Trascrivere melodia e ritmo

8. Cantare a prima vista

9. La qualità degli intervalli

10. Gli intervalli melodici

11. Gli intervalli armonici

12. Triadi maggiori e minori

13. Successioni di triadi

14. Chord charts

15. Melodia e Armonia

16. Trascrivere Melodia, Armonia e Ritmo

 

Parte Seconda: Il modo minore

17. La scala minore naturale

18. Melodie minori

19. I sedicesimi

20. Melodie in sedicesimi

21. Successioni di triadi nella tonalità minore

22. Successioni in tonalità minori con ritmo

23. Melodie in tonalità minori con armonia e ritmo

 

Parte Terza: Gli accordi di settima e il Blues

24. Intervalli di settima e Accordi di settima

25. Successioni di accordi di settima diatonici

26. Terzine

27. L’intenzione in terzine (Triplet feel)

28. Il Blues

 

Parte Quarta: Combinazioni e Variazioni.

29. Interscambio modale

30. Dominanti secondarie

31. Rivolti degli accordi

32. Triadi con note aggiunte

33. Accordi estesi

34. Melodie diatoniche con cromatismi

35. Specie di accordi non diatonici

36. Successioni cromatiche

37. Melodie basate su successioni cromatiche

38. Modulazione

Soluzioni

 

Ogni musicista ha sentito parlare o ha conosciuto qualcuno che sembra in grado di creare musica dal nulla e di eseguirla senza alcuno sforzo -qualcuno che una volta sentito un motivo riesce a rieseguirlo a memoria, a ideare una melodia e mettere tutto ciò per iscritto senza cambiare nemmeno una nota, oppure suonare subito, senza alcun apparente sfasatura tra il pensiero e l’esecuzione. Nonostante di solito ci si riferisca a questa abilità in termini di “dono” -ovvero, un qualcosa che è stato conferito ad una persona da una forza esterna- in realtà si basa su abilità concrete che possono essere apprese. Questa abilità che lega insieme tutte le risorse di un musicista -tecnica, intelligenza e creatività- si chiama ear training, e rappresenta la chiave per diventare non semplicemente bravi, ma eccellenti. Di seguito troverete alcune domande frequenti riguardo l’ear training, insieme alle relative risposte, per aiutarvi a cominciare nel modo giusto.

Devo essere nato con un buon orecchio? No. Il talento può essere definito come la capacità di collegare efficacemente l’immaginazione all’esecuzione senza grandi sforzi. Così come è vero, per esempio, che alcune persone naturalmente lanciano un pallone da basket meglio di altre, è anche vero che alcuni musicisti suonano per natura meglio di altri. Ma è anche vero che, così come il giocatore medio di basket può sviluppare abilità eccezionali attraverso uno scrupoloso allenamento fisico, così il musicista medio può sviluppare abilità eccezionali tramite uno scrupoloso allenamento dell’orecchio: l’ear training. Dopo anni di esperienza lavorando con migliaia di musicisti di tutti i livelli, gli autori possono affermare che mentre il talento senza dubbio costituisce un vantaggio all’inizio dello studio dell’ear training, alla fine sono altri fattori ad avere maggior peso, come la motivazione e la disciplina.

Devo conoscere la teoria musicale? No. La musica è un linguaggio, e come tutti i linguaggi, comprende un vocabolario e alcune regole d’uso. Maggiore è il tuo vocabolario e meglio sai come usarlo, più libertà avrai di esprimere te stesso. Spiegheremo le regole di armonia, melodia e ritmo necessarie per aiutarti a capire come sono organizzati i suoni, ma l’enfasi sarà sull’applicazione pratica, non sulla teoria (in ogni caso, come già annunciato, devi sapere in cosa consiste la notazione musicale). Se hai bisogno di spiegazioni più approfondite sulla teoria e la notazione musicale, ti suggeriamo di procurarti un manuale di teoria basato sulla musica pop o jazz (la teoria classica usa terminologia e sistemi molto diversi).

Cosa devo sapere prima di iniziare? Questo metodo è concepito come un’ introduzione all’ear training, ma dobbiamo dare per scontati alcuni concetti di base:

1. Sai riconoscere le differenze di altezza. Se non sei in grado di dire se una data nota è più alta o più bassa rispetto ad un’altra, avrai bisogno di lavorare con un insegnante privato che possa darti una guida specifica su come sviluppare questa abilità prima di iniziare questo metodo.

2. Possiedi delle competenze di base sulla chitarra o sul pianoforte. Non hai bisogno di particolare tecnica, ma devi avere la possibilità di suonare e visualizzare melodie e accordi su uno strumento. Il minimo che devi essere in grado di fare è:

• Trovare le note sul tuo strumento

• Suonare triadi maggiori e minori in diverse tonalità

• Suonare la scala maggiore in diverse tonalità

Se hai appena iniziato a suonare e non sai ancora fare queste cose, lavora con un metodo o prendi qualche lezione prima di iniziare questo libro. Non ci vorrà molto per imparare le basi, e il tuo orecchio farà progressi molto più velocemente.

3. Comprendi la notazione musicale di base. Non c’è bisogno che tu legga a prima vista (cioè che tu sia in grado di leggere una partitura musicale in tempo reale, senza averla mai vista prima), ma devi essere in grado di comprendere le note e il ritmo. In qualsiasi libro di teoria di base o di tecnica è spiegata la notazione musicale.

4. Puoi avere accesso regolarmente al tuo strumento e ad un lettore CD.

Un lettore cd con funzioni di riproduzione, pausa e ripetizione semplici, è essenziale per ottenere i massimi benefici dai cd allegati a questo libro.

5. Puoi fare pratica regolarmente in un posto tranquillo e riservato. Allestisci una postazione dove tieni a portata di mano il tuo strumento, il lettore CD (munito di casse oppure di cuffie), fogli pentagrammati, fogli bianchi, matita, gomma e un orologio. Meno devi fare per essere pronto ogni volta che devi fare pratica, più facile sarà essere disciplinato.

Come devo esercitarmi?

Ogni esercizio in questo libro contiene specifiche istruzioni per la sua realizzazione pratica. Ci sono esercizi che sviluppano le tue abilità di cantare, scrivere, visualizzare e suonare, a volte separatamente, a volte tutte insieme. Gli esempi su CD che accompagnano il testo sono concepiti per migliorare capacità specifiche, e ti forniscono un metodo che passo dopo passo associa ogni nuovo elemento a quelli acquisiti precedentemente.

Quanto devo esercitarmi? Il modo migliore per affrontare l’ear training è attraverso brevi e focalizzate sedute di 15-30 minuti ogni giorno, piuttosto di sedute più lunghe e meno frequenti. Non ci si può riempire la testa di nozioni nell’ear training così come si fa per affrontare un test. Come quando si impara una nuova lingua, la si deve ascoltare e praticare con regolarità per un certo periodo, prima che cominci a diventare naturale. Quando ti eserciti, se senti che ti stai stancando, prenditi una pausa -quando sei stanco, la tua capacità di comprendere gli schemi è minata. Fai qualcos’altro per un po’ e poi torna all’ear training quando sei pronto a ricominciare.

Come devo usare i CD?

I CD allegati a questo libro includono decine di esercizi contenti centinaia di esempi ciascuno. Nella maggior parte dei casi, il testo spiega il primo esempio nel dettaglio, poi sta a te completare il resto degli esempi utilizzando lo stesso metodo che ti è stato mostrato. All’interno di ogni esercizio, gli esempi sono organizzati progressivamente, iniziando dal materiale più semplice e diventando gradualmente più complessi. (L’esempio della dimostrazione è progettato per essere moderatamente difficile per prepararti a tutti i livelli dell’esercizio.) Questi esercizi non sono stati pensati per essere eseguiti in “tempo reale”; in altre parole, è opportuno che tu faccia delle pause durante e tra i vari esempi, mentre canti, analizzi, visualizzi, scrivi e/o suoni. Sarebbe utile anche che tu ripetessi ogni esempio, magari più volte, prima di procedere verso l’esercizio successivo (è per questo motivo che hai bisogno di un lettore CD che ti permetta di andare avanti e indietro velocemente).

E se volessi altri esercizi?

Nonostante i CD degli esercizi forniscano una considerevole quantità di materiale per esercitarsi, in alcuni casi potresti volerne di più. La soluzione migliore per ottenere ciò è il fai da te. Se vuoi fare più pratica con le melodie sulle scale maggiori, per esempio, registrale, metti via il registratore per un paio di giorni, quindi mettiti alla prova. Ancora meglio, scambiati le registrazioni con un amico. Registrando i tuoi esercizi, avrai l’ulteriore vantaggio di imparare le sequenze in maniera molto più efficace, rispetto a quando ti limiti ad ascoltarli eseguiti da altri.

Devo cominciare dall’inizio? A seconda della tua esperienza precedente, potresti essere in grado di saltare parti di questo libro, così come potresti essere messo alla prova dalla prima pagina. Questo metodo è progressivo, ma la tua formazione potrebbe non esserlo -se non hai mai studiato ear training in modo organizzato, è probabile che le tue conoscenze ed abilità presentino delle lacune. Vale la pena di spendere del tempo cominciando dall’inizio, per colmare quei buchi che potrebbero minare i tuoi progressi più avanti. Per contro, non sprecare tempo ed energia su argomenti che conosci già bene -muoviti velocemente fino a che trovi un livello che ti metta alla prova.

Quanto velocemente dovrei avanzare nel libro? Non c’è una risposta semplice a questa domanda -è un insieme di diversi fattori, inclusi quanta esperienza hai e quanto e in che maniera ti eserciti. Esattamente come per l’allenamento fisico, l’allenamento dell’orecchio, l’ear training, richiede disciplina e ha bisogno di essere ripetuto, in più non procederai sempre alla stessa velocità. Alcuni argomenti potrebbero essere relativamente facili da acquisire per te, mentre altri potrebbero richiedere più tempo. In generale, non c’è un limite di tempo per nessun esercizio, ma evita di insistere su un esercizio troppo a lungo -la frustrazione che ne risulterebbe farebbe non ti sarebbe d’aiuto. Più che sforzarti di ottenere la perfezione in ogni esercizio, lavora fino a che riesci ad essere preciso almeno 8 volte su 10. Dopo aver ascoltato abbastanza un esercizio, comincerai a memorizzarlo, e questo è positivo significa che i suoni stanno entrando a far parte del tuo vocabolario, e che quindi puoi proseguire.

Come faccio a sapere se sto migliorando? L’ear training è un processo, non un avvenimento. Allenare l’orecchio è come sollevare pesi per molto tempo sembra non accadere nulla, poi un giorno, ti guardi allo specchio e resti sorpreso nel vedere quanto sei cambiato. I progressi nell’ear training potrebbero sembrare lenti, ma dopo aver costruito delle basi solide, un giorno ti ritroverai ad ascoltare un brano musicale comprendendone le sequenze dalle quali è composto senza grandi sforzi a prova del fatto che stai migliorando, che tu ne sia cosciente o meno.

Quanto lontano mi porterà questo libro? L’attenzione di questo libro è posta sull’allenamento del tuo orecchio, per comprendere i modelli della musica popolare contemporanea, cioè musica suddivisa in pulsazioni e organizzata intorno a sistemi comuni di melodia e armonia, che include rock, R&B, blues, country, pop, e le loro relative sottocategorie. I metodi per il jazz o per la musica classica ti accompagneranno, più avanti, verso i suoni complessi, ma le abilità apprese in questo metodo saranno di supporto agli ulteriori sviluppi in qualsiasi stile ti piaccia

Prezzo: €24,99
€24,99

MARIACHI METHOD FOR GUITAR BOOK 2 CD TABLATURE LIBRI CHITARRA METODO LA BAMBA-CIELITO LINDO

MARIACHI METHOD FOR GUITAR. SHEET MUSIC BOOK WITH 2 CD & GUITAR TABLATURE. 

LIBRO METODO DI MUSICA  MESSICANA, CON 2 CD. 

SPARTITI PER CHITARRA CON: 

ACCORDI, TABLATURE. 

MANUALE, 

Beginning Level · English Edition
Series: Guitar Educational
Publisher: Mixta Music Publishing
Medium: BOOK W/CD
Author: Michael Archuleta

The Mariachi Method Book transforms the traditional verbal teaching of this time-honored genre into a written text. This book is especially designed to teach the beginning player the fundamentals of Mariachi guitar. It contains lessons that introduce the primary chords, followed by easy exercises, new rhythm patterns and great songs to put your new Mariachi knowledge to use. The two accompanying CDs provide a teaching soundtrack to guide you through the exercises, rhythms and songs. 80 pages

CIELITO LINDO

DE COLORES

LA RAZA FELIZ

LAS MANANITAS

AY JALISCO

LA LLORONA

YO ME RECUERDO

SIEMPRE

BABY SWEET BABY

LA BAMBA

LA GUITARRA ALEGRE

Prezzo: €34,99
€34,99

PINK FLOYD Authentic Play-along BASS LIBRO 2CD BASI TABLATURE Wish You Were Here-Time-

PINK FLOYD, Authentic Playalong: Pink Floyd. BASS, 2CD TABLATURE

LIBRO DI MUSICA, SPARTITI PER CHITARRA BASSO CON CD DI BASI E TABLATURE. 

This book and CD set presents a selection of songs by the original stadium innovators, all transcribed in accurate Bass Guitar Tab and complete with a set of authentic backing tracks.

Get your hands around those stunning and unique Roger Waters bass lines - by playing along with the enclosed CDs you'll feel just like a member of the band yourself! Includes Time, Money, and Wish You Were Here.

Another Brick In The Wall (Part 2)
Comfortably Numb
Have A Cigar
Money
See Emily Play
The Fletcher Memorial Home
Time
Wish You Were Here
Young Lust

Prezzo: €29,95
€29,95

COMPLETE DOBRO PLAYER Stacy Phillips LIBRO 2CD TABLATURE LIBRO METODO SPARTITI CHITARRA

COMPLETE DOBRO PLAYER, Phillips. 245 Pagine. 2CD TABLATURE

LIBRO METODO DI MUSICA PER DOBRO CON 2 CD.

SPARTITI PER CHITARRA CON:

ACCORDI, PENTAGRAMMA, TABLATURE. 

TECNICA, 

Product Description:
Stacy Phillips is an internationally acclaimed soloist and author on Resonator Guitar. This comprehensive book took years to produce and is the culmination of Stacy's many years of playing the instrument, studying new Resonator techniques and interviewing other Resonator greats. This book achieves the following objectives: 1. To present an in-depth survey of the styles in which well-rounded lap guitarist should be competent. 2. To examine the playing styles and techniques of some of the world's greatest Resonator guitarists. 3. To catalog many of the licks that are lingua franca in the world of Resonator guitarists. 4. To indicate some of the underlying relationships between notes, keys, and chords by introducing some basic music theory as it relates specifically to the six-string guitar in G tuning. 5. To gain insights into the world of Resophonic guitar stylings and performance through interviews with some of the top players. 6. To demonstrate unconventional concepts in order to stimulate fresh approaches to playing the instrument. Tablature included.

The double-CD set presents more than 90 minutes of stereo recording featuring Stacy Phillips on Dobro and Paul Howard on guitar. Play-along tracks are included for several of the tunes.

Format: Book/2-CD Set

Acknowledgments
Introduction
Reading the Tablature
A Survey of Techniques for Resonator Guitarists (String Damping; Hammering On; Pulling Off; Forward Slants; Reverse Slants; Harmonics; Pulling the Strings; Some Bar Control Exercises; Vibrato; Fingering)

Elements of Variation and Improvisation for Resonator Guitarists (Position Playing; Playing in First Position; Nuances of Sliding and Approaching a Note; Thinking Chordally; A Sampling of 3 Note Chords; The Problem of Major Second Intervals and Chromatic Licks in G Tuning; Rhythmic Phrasing; Some General Thoughts about Improvising)

The Sweet and the Simple/Scalar Manipulation and the Melodic Line( Go Tell Aunt Rhodie; I Never Will Marry; Tennessee Waltz; Mike Auldridge Style House of the Rising Sun)

Blues, Boogie and Acoustic Rock (Frankie and Johnnie; Blues Pentatonic Solos; Albert King Style Solos; Bottleneck Guitar Style Solo; Backing Up a Vocalist; Rhythm Grooves; Eric Clapton Style Blues Solo)


Bluegrass and Open String Licks (Aunt Rhodie Bluegrass Style; Bluegrass Breakdown Licks; Roll in My Sweet Baby's Arms; Dark Hollow; Over the Waterfall; Buck Graves Style Solos; Don't Let Your Deal Go Down)

A Resonator Guitar Approaches Jazz (Aunt Rhodie Swing Style; Corrine, Corrina Swing Blues; Bring It on Down to My House; II-V-I Jazz Licks; Modern Jazz Blues; Leon McAuliffe Style Swing Blues; Bob Dunn Style Solos; Shine on Harvest Moon; Deep Elm Swing; Comping)

Hawaiian Roots, Retunings and the Pedal Prodigal Grandchild( A Primer of Hawaiian Style Licks; B Minor Tuning; Modal Tuning; G add 2 or G9 Tuning; G6 Tuning; Mike Auldridge's Eight String Swing; Pedal Steel Licks Transferred to Resonator Guitar.

Playing in Minor Keys (The Dorian, Aeolian and Harmonic Minor Scales; Saint James Infirmary; G Minor Tuning; David Grisman's Opus 57 in G Minor and G Modal Tunings)

A Garland of Tunes and Resonator Guitarists (Shot Jackson Style Fort Worth Drag; Gene Wooten Style Rainbow; Rob Ickes' Style Deep Elm Blues; Stacy Phillips' Style Leather Britches; Stacy Phillips' Style Panhandle Rag; Jerry Douglas' Style Panhandle Rag; Jerry Douglas' Style John Henry; Jerry Douglas' Style Sally Ann; Jerry Douglas' Style Saint Anne's Reel; Jerry Douglas' Style Swing Blues; Genial Hawaiians' Style Saint Louis Blues)

The Interviews (Mike Auldridge; Bob Brozman; Cindy Cashdollar; Gene Wooten; Buck Graves; Archduke of the DOBRO®; Jim Bennett; Jerry Douglas)

Resonator Guitar Shopping Mall

Discography and Bibliography

Basic Music Theory for Resonator Guitarists

Fade Out

Acknowledgments

Sean Coane, Jeff DeMayo and Peter Menta for access to their record collections
Chris Davis for his fanatic proofreading
Paul Howard and Dave Hamburger for ideas for rock riffs
Some examples of rock riffs were loosely adapted from Andy Aldort's columns in Guitar Magazine
Dick Blattenberger for helping to track down photos
Mike Auldridge for tabbing his solo on "Eight String Swing"
Rob Ickes for help with tabbing Jerry Douglas' and his own solos
Jeff DeMayo for help with interpreting pedal steel licks
Johnny" Angry Red" Weltz for invaluable assistance with the Archduke of the Dobro interview
Jerry Douglas, Mike Auldridge, Jim Bennett, and Rob Ickes for allowing short excerpts of their
playing on the accompanying recording
Paul Howard for his guitar and vocal work on the accompanying recording
Georgia Sheron for the cover photo
All the musicians who took the time to be interviewed and the resonator-guitar fans
who contributed photos

Introduction
It's 12:00 midnight as Saturday shades into Sunday in an apartment in the South Bronx in New York City, across the street from Yankee Stadium. If I sit in a particular position on the floor and hold my pocket transistor radio just so,
I can hear the final strains of the WWV A; Wheeling, West Virginia "World's Original" Jamboree. Then it's on to "Live from Campbell's General Store in Oxford, Pennsylvania!" for an hour of musical heaven with Alex, ala Belle and the New River Gang. Amid pitches for ten-pound sacks of pinto beans, navy beans, snap beans, kidney beans, and other of life's necessities there is raw, unadulterated, old-time bluegrass featuring Sonny Miller on fiddle, Ted Lundy on banjo and occasional wailing solos and backup by Deacon Brumfield on resonator guitar. Whenever Deacon steps up to the microphone ala Belle Reed lets go with a whoop of glee. Outside the Flatt and Scruggs Foggy Mountain jamboree album that has a few cuts with Buck Graves, this is my resonator guitar input. I still have no idea of what it looks like or how it is played but the instrument has captured my imagination.
A few years later I am playing resonator guitar at a workshop at the Smithsonian Folk Festival in Washington, D.C. In the middle of "Wabash Cannonball" there is a pounding on the side of the wooden stage, followed in close order by a familiar wail. On the way from her own performance, ala Belle hears my imitation of the Deacon and cannot resist.
Such is the stuff of musical fantasy realized.
In the mid-1970s I wrote The Dobro® Book, that has become the standard teaching text for
resonator slide guitar. Complete Dobro® Player is designed to be a continuation of and supplement to that
effort. Acoustic steel guitar is currently experiencing something of a popularity boom, so it seems an
opportune moment to share some of the things I have learned about this instrument over the past 20
years. This book is aimed at six-string steel guitarists, and both acoustic and electric players should be
able to learn a great deal. However, it is slanted towards acoustic resonator guitars as exemplified by
DOBRO® brand resonator guitars. DOBRO® is a registered trademark owned by the Original Musical
Instrument Co. division of Gibson Guitar Corp. Because of their obsessive proprietary interest in this
copyright, I will be substituting various euphemisms which, for our purposes, can be thought of as
synonymous. They include resonator guitars, resophonic guitars, ampliphonic guitars, steel guitars, lap steels
(though the latter usually implies electric, non-pedal steels), and Hawaiian guitars. When I do use
DOBRO®, I am specifically referring to an instrument manufactured by the O.M.l. Company.
This book endeavors to achieve several objectives:
1. To present an in-depth survey of the styles in which well-rounded lap guitarists should be
competent. Ways of creating and varying authentic-sounding solos in country-folk, blues, bluegrass,
jazz, and Hawaiian Islands styles are illustrated and analyzed. There are also surveys on playing in minor
keys, the use of retunings and the application of pedal-steel licks to non-pedal guitars.
2. To examine the playing of some of the top lap steelers. Tablatures of solos by Jerry Douglas,
Buck Graves, Mike Auldridge, Bob Dunn, Leon McAuliffe, Bob Kaii, David Lindley, Shot Jackson, Gene
Wooten and others are featured.

 


Contents
Acknowledgments .
Introduction .
Reading the Tablature .
A Survey of Techniques for Resonator Guitarists.
String Damping Hammering On Pulling Off Forward Slants Reverse Slants .
Harmonics Pulling the Strings Some Bar Control Exercises Vibrato Fingering
Elements of Variation and Improvisation for Resonator Guitarists.
Position Playing Playing in First Position Nuances of Sliding and Approaching a Note .
Thinking Chordally "Moonglow" A Sampling of Three-Note Chords The Problem of Major
Second Intervals and Chromatic Licks in G Tuning Rhythmic Phrasing Some General Thoughts
about Improvising
The Sweet and the Simple (Scalar Manipulation and the Melodic Line)
"Go Tell Aunt Rhodie" "I Never Will Marry" "Tennessee Waltz" .
Mike Auldridge-Style "House of the Rising Sun"
Blues, Boogie and Acoustic Rock .
"Frankie and Johnnie" Blues Pentatonic Solos Albert King-Style Solos Bottleneck Guitar
Style Solo Backing Up a Vocalist Rhythm Grooves Eric Clapton-Style Blues Solo
Bluegrass and Open String Licks 10:
"Go Tell Aunt Rhodie" (Bluegrass Style) Bluegrass Breakdown Licks "Roll in My Sweet Baby's
Arms" "Dark Hollow" "Over the Waterfall" Buck Graves-Style Solos .
"Don't Let Your Deal Go Down"
A Resonator Guitar Approaches Jazz (Gingerly)
"Go Tell Aunt Rhodie" (Swing Style) "Corrine, Corrina" Swing Blues "Bring It on Down to My
House" II-V-I Jazz Licks Modem Jazz Blues...... Leon McAuliffe-Style Swing Blues .
Bob Dunn-Style Solos "Shine on Harvest Moon" "Deep Elm Swing" Comping
Hawaiian Roots, Retunings and the Pedal Prodigal Grandchild.
A Primer of Hawaiian-Style Licks B Minor Tuning Modal Tuning G add 2 (G9) tuning .
G6 Tuning Mike Auldridge's "Eight String Swing" Pedal-Steel Licks Transferred to Resonator Guitar
Playing in Minor Keys.
The Dorian, Aeolian and Harmonic Minor Scales "Saint James Infirmary" G Minor Tuning .
David Grisman's "Opus 57" in G Minor and G Modal Tunings
A Garland of Tunes and Resonator Guitarists 17,
Shot Jackson-Style "Fort Worth Drag" Gene Wooten-Style "Rainbow" Rob Ickes-Style "Deep
Elm Blues" Stacy Phillips-Style "Leather Britches" Stacy Phillips-Style "Panhandle Rag" .
Jerry Douglas-Style "Panhandle Rag" Jerry Douglas-Style "John Henry" Jerry Douglas-Style
"Sally Ann" Jerry Douglas-Style "Saint Anne's Reel" Jerry Douglas-Style Swing Blues .
Genial Hawaiians-Style "Saint Louis Blues"
The Interviews .
Mike Auldridge Bob Brozman Cindy Cashdollar Gene Wooten. ..... Buck Graves .
Archduke of the Dobro Jim Bennett Jerry Douglas
The Resonator Guitar Shopping Mall .
Discography and Bibliography .
Basic Music Theory for Resonator Guitarists.
Fade Out .  

Prezzo: €41,99
€41,99

SOR IN TABLATURE BEN BOLT Libro 2CD TABLATURE allegro allegretto andantino andante moderato FERDINANDO

SOR IN TABLATURE, BEN BOLT. 2CD TABLATURE

LIBRO CON 2 CD E TABLATURE

Fernando Sor (1778-1839) è stato il più importante chitarrista-compositore spagnolo della prima metà dell’Ottocento. Si cimentò anche in altri generi come l’opera, il balletto, la musica corale, orchestrale e per pianoforte. ... essenzialmente nelle composizioni per chitarra sola e per due chitarre, il genere nel quale riuscì a esprimersi più congenialmente. La sua biografia – scritta dal musicologo britannico Brian Jeffery e validamente integrata dagli apporti di altri musicologi quali Josep María Mangado, Richard Long, Emili olcina, Matanya ophee – ci rivela un uomo dal carattere difficile e finanche conflittuale, affetto – almeno per quanto riguarda la sua presenza nel mondo della chitarra, allora fittamente popolato – dal complesso del primo della classe e acribiosamente impegnato nel dimostrare al mondo la propria superiorità. Questa era di per sé evidente nelle pagine per chitarra che egli andava scrivendo e non avrebbe avuto bisogno di alcun sostegno polemico: l’osservazione si rende necessaria di fronte al fatto che una considerevole parte della Méthode pour la Guitare, pubblicata a Parigi nel 1830, è spesa da sor nel difendersi dalle sciocche insinuazioni di chitarristi suoi coevi, dei quali non sapremmo nulla, se non fosse lui stesso a informarci della loro insignificante esistenza. sor era figlio di una famiglia della borghesia catalana ed era perciò destinato alla carriera nella pubblica amministrazione o nell’esercito. il padre, un impiegato, non incoraggiò, ma tollerò il suo spontaneo avvicinamento alla musica e, fin dall’infanzia, lo portò ad assistere alle rappresentazioni operistiche, quasi tutte di autori italiani. Alla prematura morte del genitore, il fanciullo, che cantava spontaneamente arie da opera, aveva ricevuto qualche lezione di violino e suonava la chitarra di suo, fu portato all’Abbazia di Montserrat, dove prosperava una famosa schola cantorum. L’istruzione musicale di sor ebbe quindi anche un’impronta polifonica, che più tardi si rivelerà chiaramente nella sua musica per chitarra.  

 

FOREWORD
The dream of Andres Segovia was to take the guitar out of the hands of the Spanish folklore guitarists, who
performed mostly in taverns and place it on the concert stage. He decided that in order to have the guitar
receive the respect that he felt it deserved, it would need to be taught in the colleges, universities, and conservatories. Because of this intense concert career and his mature years, for his dream to be fulfilled he had to
train teachers, who he called his disciples. Segovia accomplished his dream. Today the guitar has respect and
credibility because of his vision and work. Bravo to the maestro!
While my performing career began in Miami nightclubs, much like the Spanish folklore guitarist, I went on to
study with Segovia, who personally awarded me scholarships that he paid for. I have performed on the concert
stage with symphonic orchestras, and I am now a college professor. I have come to understand the significance
of his dream.
Ironically, my dream is the complete opposite to that of Segovia. I believe that for the acoustic classical style to
flourish, it must be put back into the hands of the people. My vision includes all guitarists, regardless of style
or background, becoming familiar with the classical guitar technique and repertoire. Tosee my dream fulfilled,
I have had to make learning fun and simple, without sacrificing the integrity of the information. By the mid
1980s my vision came to life in the form of a book entitled A Rock Player's Guide to Classical Guitar. It was the
first classical guitar book that included the notation / tablature / tape format. I chose the rock market because
at that time they were the only guitarists who were genuinely interested and eager to learn "classical" from me.
This, of course, didn't surprise me, since I too began as a rock guitarist. It was obvious that when classical
guitar was accessible to all guitarists, more people would hear and enjoy the beauty of the pure guitar style.
Since my first publication, thousands of new classical guitarists have surfaced.
All of my books come in notation / tablature / CD format. The recordings prove that all of my arrangements
have been tested and do sound guitaristic. All of the great late composers were fine musicians, as well as
composers. They could play the music they composed. You can also play the great classics! With the tablature
and the recording, great music is closer to your fingertips than you might imagine.
Ben Bolt

 


STROKES
Third String - p m a
The rest stroke using the thumb: Place a on the first string, m on the second string, and i on the third
string. Play the sixth string slowly.As you glide over the string, followthrough until you reach the fifth string.
You should end up resting on the string number 5. Practice on all bass strings (6, 5, and 4).
The rest stroke using the fingers: Place the thumb (p) on the sixth string. Play the third string slowly
with your index(i) finger. As your finger glides slowly over the string, follow through until you rest on string number 4. Practice using your middle finger (m) on the second string and your ring finger (a) on the first string. Also, practice alternating i m, i a, and m a on the treble strings (1, 2, and 3). I use i and a because they are similar in length on my hand. You should collapse the joint closest to the tip of the finger during the follow-through.
Free stroke: In using free stroke, the finger does not rest. The joint closest to the tip of the finger does not collapse. Youmust be careful not to get under the string and pull up with the finger. As an experiment, you can try pulling the string straight up and releasing it. This will cause a slap against the fingerboard and should be avoided. However, rock bass players use this technique as an effect that sounds good!
Regardless of which stroke is used, the flesh and fingernail should touch the string at the same time when you're preparing to play. This technique produces the best tone.

 

Ben Bolt is credited with being the first classic guitar instructor to introduce the classic style of pIaing
to the masses. Because of his worldwide success, his work has been mimicked throughout the
publishing world. Several Ben Bolt books have consistently appeared on Mel Bay's "Best Seller" list.
He also appears on Mel Bay's DVDs of the complete volumes of "The Modern Guitar Method", a huge
commercial success, selling in the millions of copies. His publications are distributed internationail
and have been featured at all the major conventions and music shows, including the National Association
of Music Merchants in Germany. His DVD "Anyone Can Play the Classic Guitar" has become a
reference for college students as the authority on the fundamentals ofclassic technique. He is endorsed
by D'Addario Strings and Takamine Guitars. He has recorded the classic guitar work for HGTV and
can be heard in the background of programs such as "America's Castles".
Ben Bolt first met Andres Segovia in the American Embassy in Madrid, Spain on his 18th birthday.
Bolt was registering for the draft as Maestro Segovia was getting his Visa together to tour the U.S.
This fortuitous meeting was the beginning of their relationship. Andres Segovia, the Father of the
classic guitar, was quoted saying "Ben Bolt is an excellent guitarist with fine tone." After studying
with Segovia, the Maestro personally paid for scholarships so that Bolt could continJue his studies
abroad, as well as setting up lessons with his assistants while he was on tour.
Ben Bolt first met Abel Carlevaro in Paris. Carlevaro then invited the 20 year old to study with him
under full scholarship at the yearly Master Classes held in Brazil. After Brazil, Bolt moved to Montevideo,
Uruguay. He won first place in the "Concurso Internacional Aemus" by unanimous decision.
Carlevaro awarded him the coveted "Premio de Merito" at the National Library of Montevideo for his
outstanding efforts in music. In 1978, Bolt assisted maestro Carlevaro in his first master's class in
the states held at the San Francisco Conservatory of music. Bolt completed his music studies under
the direction of Maestro Guido Santorsola, who bestowed him with an original composition for guitar
entitled "Seis Bagatelas" as a graduation gift. After returning to the States he became the first guitarist
inducted as a National Patron of Delta Omicron's International Music Fraternity.

 

Product Description:
This text includes fifty-eight pieces of music as well as a recorded CD of the entire book. Ben Bolt believes these pieces are the "best of the best" for developing technique, musicianship, and exposing the guitarist to the ingenious musical world of Fernando Sor. Regardless of your current level of expertise, this music will be a joy to learn and listen to. Titles include: Napoleon's Theme; E Minor at Midnight; Rhapsody in D; March of the Wooden Soldier; and Easter Hymn are sure to please any audience. Ben Bolt's digital recordings of his arrangements are superb. His warm tone and singing vibrato bring Sor's music to life. All interpretations are classically correct. He plays on his Fleta and Sons concert guitar made in Barcelona, Spain (1976). Fernando Sor was born in Barcelona, Spain (1778).

Song Title: Composer/Source:
A Minor March (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Allegretto F. Sor and Ben Bolt
Allegretto in C F. Sor and Ben Bolt
Allegro in D F. Sor and Ben Bolt
Allegro Moderato F. Sor and Ben Bolt
Andantino in A F. Sor and Ben Bolt
Basso Profundo F. Sor and Ben Bolt
Best of Show F. Sor and Ben Bolt
Changing Tides F. Sor and Ben Bolt
Chord March F. Sor and Ben Bolt
D Minor Double-stop (Moderato) F. Sor and Ben Bolt
Diez (a Study in Tenths) F. Sor and Ben Bolt
Double Trouble F. Sor and Ben Bolt
E Minor at Midnight F. Sor and Ben Bolt
E Minor Etude (Allegro Moderato) F. Sor and Ben Bolt
Easter Hymn F. Sor and Ben Bolt
Easy Study in 3/8 F. Sor and Ben Bolt
Easy Study in C F. Sor and Ben Bolt
El Maestro F. Sor and Ben Bolt
Elegant Desire F. Sor and Ben Bolt
Estudio in Two (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Etude in Six Eight F. Sor and Ben Bolt
Etude in Three Eight F. Sor and Ben Bolt
Forward Roll Arpeggio Study (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Funeral March F. Sor and Ben Bolt
Harmony in G F. Sor and Ben Bolt
Hermosa F. Sor and Ben Bolt
Imitations F. Sor and Ben Bolt
Jig in G F. Sor and Ben Bolt
Lament of the Giant F. Sor and Ben Bolt
Lesson in A (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in A Minor (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in B Minor (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in C (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in Cut Time (Andante) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in D (Allegro Moderato) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in E (Allegretto) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in E Minor (Movido) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in F (Moderato) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in G (Moderato) F. Sor and Ben Bolt
Lesson in Serenade F. Sor and Ben Bolt
Lullaby in Two Four F. Sor and Ben Bolt
March of the Wooden Soldier F. Sor and Ben Bolt
Melody on an E String F. Sor and Ben Bolt
Moderato F. Sor and Ben Bolt
Napoleon's Theme F. Sor and Ben Bolt
Rhapsody in D F. Sor and Ben Bolt
Romance F. Sor and Ben Bolt
Simpatico en Sol F. Sor and Ben Bolt
Singing Violins F. Sor and Ben Bolt
Song in D Major F. Sor and Ben Bolt
Song in D Minor F. Sor and Ben Bolt
The Happy Woodpecker F. Sor and Ben Bolt
The Precocious Pupil F. Sor and Ben Bolt
Three's a Charm (a Study in Thirds) F. Sor and Ben Bolt
Valse F. Sor and Ben Bolt
Victory Dance F. Sor and Ben Bolt
Waltz of the Robins F. Sor and Ben Bolt
When Guardsmen Sleep F. Sor and Ben Bolt

Prezzo: €31,99
€31,99

TECNICA VOCALE-Dena Murray 2CD LIBRO CANTO VOCE METODO IMPARARE CANTARE STUDIO MANUALE

TECNICA VOCALE, Dena Murray. In Italiano. 2CD

LIBRO METODO DI CANTO, CON 2 CD.

SPARTITI CON PENTAGRAMMA. 

METODO, MANUALE, DIDATTICO, STUDIO, TECNICA, 


Una guida per trovare la vostra vera voce.
Concetti essenziali

Basta sforzare per intonare queste note alte! Sbloccate il vostro potenziale reale e cominciate a cantare facilmente e senza sforzo! Come respirare naturalmente; Come migliorare la voce parlata; Come smettere di trattenere, spingere, sforzare; Come sviluppare la vostra estensione naturale di tre ottave; Come impostare la voce di petto e di testa; Come collegare i registri e farli suonare come un'unica voce. Include 2 CD con dimostrazioni, esercizi guidati, e moltissime tracce per allenarvi!

Prezzo: €27,99
€27,99
Condividi contenuti