William Leavitt

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 1 BOOK DVD-ROM LIBRO SPARTITI METODO CHITARRA JAZZ

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 1. BOOK e DVD ROM

LIBRO DI MUSICA JAZZ CON DVD ROM.

SPARTITI PER CHITARRA. ACCORDI, PENTAGRAMMA

Series: Berklee DVD
Publisher: Berklee Press
Medium: BOOK & DVD ROM PKG
Guitar
Artist: Larry Baione
Author: William Leavitt

This money-saving value pack includes Volume 1 of this practical, comprehensive method book (the basic text for the guitar program at the world-famous Berklee College of Music) PLUS a matching DVD-ROM featuring 14 complete lessons with Larry Baione, chair of Berklee's guitar department. Owning this pack is like having access to a year's worth of private guitar lessons at Berklee ! 128 pages

A legendary method, now bundled in a book and DVD-ROM package...at one low price!
"...THE BEST METHOD EVER WRITTEN FOR GUITAR." - Mike Stern

For Use in Both Windows and MacIntosh Computers! For use in computers ONLY, this is not for use in a DVD player.

THE BOOK. A Modern Method for Guitar by William Leavitt, is one of the world's most popular guitar methods. It is the basic text for Berklee College of Music's guitar program. It has stood the test of time and earned a vast and loyal following of dedicated guitar students and instructors for over 40 years.

THE DVD-ROM. This DVD-ROM version of this proven method is the most comprehensive guitar method DVD-ROM on the market. The instruction on this DVD-ROM is equivalent to a year's worth of guitar lessons at Berklee College of Music! You will be guided through 14 complete lessons with Larry Baione, Chair of Berklee's Guitar Department.

14 Hours of instruction include on-screen demonstrations, with camera close-ups of both hands, as well as interactive duets and play-along segments so you can "sit in" with your instructor.
You will learn essential skills for playing lead and rhythm guitar, including:

scales
chord forms
accompaniment skills
guitar technique
voice-leading approaches
reading music notation

BIO
Larry Baione has been Chair of the Berklee College of Music Guitar Department since 1990 and a faculty member since 1974. He studied with William Leavitt while Leavitt was developing the Modern Method for Guitar, and also studied with Bucky Pizzarelli, Jim Hall, and other legendary players. Baione has taught students using this method for thirty years. He is the author of the Berklee Practice Method for Guitar. Baione continues to record, perform and give clinics throughout the world.

14 ORE DI LEZIONE

Prezzo: €39,99
€39,99

BERKLEE BASIC GUITAR PHASE 1 Leavitt William EDIZIONE ITALIANA LIBRO SPARTITI METODO CHITARRA

BERKLEE BASIC GUITAR, PHASE 1. Leavitt, William. (EDIZIONE ITALIANA).

LIBRO METODO PER CHITARRA DI MUSICA JAZZ .
SPARTITI CON ACCORDI E PENTAGRAMMA. 

PEZZI SEMPLICI PER 2, 3, E 4 CHITARRE.  

Il metodo Berklee Basic Guitar: Parte 1. Risorsa essenziale per ogni studente di chitarra alle prime armi. Questo moderno metodo di insegnamento è pensato sia per lo studio individuale sia per l'ambito scolastico. La tecnica della chitarra e le capacità di lettura vengono sviluppate negli arrangiamenti d'ensemble a due, tre e quattro parti, sia di brani musicali tradizionali sia di partiture appena composte. Per ampliare l'apprendimento c'è anche una introduzione alla esecuzione degli accordi. Il metodo Berklee basic guitar offre il modo di imparare la chitarra. I chitarristi faranno rapidi progressi grazie agli elementi essenziali che vengono esposti qui.

Prezzo: €17,99
€17,99

STUDI MELODICO RITMICI PER CHITARRA William G. Leavitt Berklee libro Italiano studio sincopati

STUDI MELODICO RITMICI PER CHITARRA. W. G. Leavitt. Berklee. in Italiano

MELODIC RHYTHMS FOR GUITAR, W. G. Leavitt. Berklee.

LIBRO METODO DI MUSICA JAZZ.

SPARTITI PER CHITARRA

ACCORDI E PENTAGRAMMA. 

IN ITALIANO.

Traduzione in Italiano di un testo Berklee Press (linea editoriale legata al prestigioso Berklee College of Music), edito negli Stati Uniti da Hal Leonard e per la prima volta pubblicato in lingua italiana dalla Volontè & Co. Autore William Leavitt, che ha scritto anche A Modern Method for guitar, uno dei metodi di chitarra più venduti al mondo.Studi Melodico/Ritmici per Chitarra è un testo fondamentale per lo studio della chitarra, universalmente noto, tra i più utilizzati in assoluto nella didattica chitarristica. Vengono proposti più di 100 studi melodico/ritmici, tramite notazione in partitura accompagnata dai simboli degli accordi. Confrontandosi con il materiale presente e seguendo le indicazioni dell'autore, lo studente sviluppa o perfeziona le proprie capacità di lettura della partitura (in chiave di violino) e la conoscenza degli accordi, in entrambi i casi su tutto il manico. La ricchezza e la varietà degli studi garantiscono poi una preparazione solida sul fronte dei vari ritmi che è possibile incontrare nella musica moderna. Il testo è adeguato a praticanti di ogni livello.

 

specifico di pennate per misura, sono presentati con tutte le possibili combinazioni ritmiche. Nella parte superiore di ciascun rigo sono indicati due importanti simboli di pennata. Raccomando vivamente, quando si imparano a leggere i ritmi sincopati, di pennare la corda nella stessa direzione del movimento del piede, (giù sul battere e su sul levare).
Questo movimento coordinato tra mano e piede (che tiene il tempo) è un valido aiuto per imparare a leggere questi ritmi, ed eseguirli correttamente. È consigliabile continuare a esercitarsi nel tempo. Gli Studi (o brani) originali, che seguono la presentazione di ogni “gruppo ritmico”, sono stati espressamente composti per utilizzare quel determinato schema. È consigliabile contare ad alta voce tutte le frasi difficili, mentre si suonano, sino a che non “si percepisce” il tempo. Poiché tutti gli Studi hanno dei simboli di accordi, sarebbe utile eseguirli in duetto con un altro chitarrista o con se stessi, registrando le parti di chitarra ritmica. Quando si avrà la padronanza di questi ritmi, si potrà variare la pennata, al fine di rendere gli studi ancor più musicali, rimanendo accurati e precisi.


Series: Guitar Method
Publisher: Berklee Press Publications
Author: William Leavitt

A thorough presentation of rhythms commonly found in contemporary music, including 68 harmonized melodies and 42 rhythm exercises. This highly respected and popular book is also an excellent source for duets, sight-reading and chord studies. 72 pages

Prezzo: €16,99
€16,99

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 3 EDIZIONE ITALIANA William Leavitt Berklee Press Libro senza Tablature

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 3. William Leavitt. Tecnica avanzata, arpeggi, ritmi, costruzione degli accordi e voicing, scale, pezzi, 160 pagine. In italiano.

LIBRO METODO DI MUSICA JAZZ.

SPARTITI PER CHITARRA CON:

ACCORDI E PENTAGRAMMA. 


Le diteggiature per scale ed arpeggi di due ottave sono sviluppate al massimo per cui qualunque altra diteggiatura possiate scoprire non sarà altro che la combinazione di due o più di quelle qui presentate. Per quanto riguarda accordi e armonia, vengono forniti tutti i diagrammi e tutto è ricavato da una conoscenza della nomenclatura e della costruzione delle voci. Il dominio delle pagine relative ai ritmi della mano destra vi metterà in grado di eseguire qualsiasi combinazione ritmica che vi si possa presentare in ogni momento.

Questo libro è la continuazione dei Volumi I e II del "Metodo Moderno per Chitarra". La maggior parte della terminologia e delle tecniche rappresenta una diretta evoluzione del materiale presentato in quelli. Le diteggiature per scale ed arpeggi di due ottave sono sviluppate al massimo per cui qualunque altra diteggiatura possiate scoprire non sarà altro che la combinazione di due o più di quelle qui presentate. Le formule di tre ottave saranno esposte in un volume successivo, ma molte si possono ricavare con l'aiuto delle diteggiature dei cambi di posizione alle pagine 76 e 77. Quanto agli accordi e all'armonia, vengono forniti tutti i diagrammi e tutto è ricavato da una conoscenza della nomenclatura e della costruzione delle voci. Seguirà più avanti uno sviluppo ulteriore in quest'area di studio. Il dominio delle pagine relative ai "ritmi della mano destra" vi metterà in grado di eseguire qualsiasi combinazione ritmica che vi si possa presentare in ogni momento ... dando per scontato, naturalmente, che siate portati per lo "swing" (se questa qualità è carente, è forse meglio che buttiate via il plettro). Se siete abbastanza fortunati da possedere un'anima creativa, le pagine dedicate alle relazioni scala-accordo saranno per voi di grande aiuto (ne sono convinto). In ogni caso, la loro conoscenza potrà sicuramente togliervi d'impaccio nel caso di un improvviso "vuoto" da riempire. Come nei precedenti volumi, tutta la musica è originale ed è stata composta espressamente per la spiegazione e il perfezionamento di ciascuna lezione . ...Ancora una volta, tanti auguri e buona fortuna William G. Leavitt

"Nei paesi di lingua anglosassone sono in uso sigle diverse dalle nostre per designare gli accordi. Potrà tornare utile conoscerne l'equivalenza:

A = La
B = Si
C = Do
D = Re
E = Mi
F = Fa
G = Sol

Per le varie specificazioni non vi sono differenze degne di nota.
Esempio: C7dim = DO7dim
Fm6 = Fam6
B5+ = Si5+
D9 = Re9

È importante che il seguente materiale di studio venga affrontato nell'ordine in cui è presentato. L'indice a pagina 158 ha una pura finalità di riferimento e sarà utile per i ripasso o per lo studio mirato su tecniche specifiche.

INDICE
Evoluzione delle (12) diteggiature della Scale Maggiore .
Definizione di Posizione .
Studio di velocità .
"Assolo in Bb" .
Chitarra ritmica - La mano destra - "RUMBA" .
Spiegazione delle "Voci" accordali. .
Studio sulle Triadi - Accordi in C Magg. Voci strette e late .
Corde vicine - Esercizi con dita comuni .
Scale Maggiori - Posizione II (12 Tonalità in progressione Cromatica ascendente) .
Principali Scale Real Melodie Minori - Poso II (9 diteggiature pratiche)
Studi sulle Triadi - Accordi in G maggiore (Voci strette e late)
Arpeggi su accordi di 3 note - Triadi maggiori :
Arpeggi su accordi di 3 note - Triadi minori :
Sui simboli accordali :
Mappa di riferimento per i tipi di diteggiatura delle scale maggiori
Scale maggiori - Poso III (12 Tonalità in progressione cromatica discendente) .
"Studio ritmo-melodico n.8" (duetto) .
Sul modo di studiare .
Studi sulle Triadi - Accordi in F maggiore (Voci strette e late) :
Studio tecnico
Sulla costruzione degli accordi
Scale maggiori - Posizione IV (12 Tonalità sul ciclo delle quinte) :
Principali Scale Minori Real Melodie – Pos. IV (9 diteggiature pratiche) .
Costruzione degli accordi - Armonia a 4 parti .
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note .
Chitarra ritmica - La mano destra - "TANGO"- "MERENGUE" .
Scala di C maggiore - 12 Posizioni .
Scale minori Naturali (Costruzione) .
Modi - Una breve analisi .
Trasposizione modale automatica .
Scale minori armoniche (Costruzione) .
A minore Armonico - 9 Posizioni .
"Studio in A minore" (assolo) .
Melodizzazione delle Triadi (spiegazione) .
Identificazione dei gradi melodici - Accordi Maggiori .
Identificazione dei gradi melodici - Alt.5 e #4 .
Sulle strutture accordali .
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in F .
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in G .
Relazioni Scala-Accordo - Accordi Dom7l!.(Spiegazione delle idee fondamentali) .
Scale Maggiori - Posizione V (12 Tonalità in progressione cromatica discendente) .
Principali Scale Real Melodie Minori – Pos. V .
Costruzione di accordi (3 voci). Melodizzazione degli accordi Magg. di Tonica .
Melodizzazione degli accordi minori di Tonica e Sottodominante .
Scale diminuite (con esempi di applicazione per l'improvvisazione) .
Costruzione di accordi (3 voci) - Accordi di Dom7" (Preparazione alle Voci Strette) 4
Identificazione dei gradi melodici - Accordi di Dom7a
Studio di velocità
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in Bb .
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in D .
"Studio Ritmo-Melodico n.9" (duetto nei Tempi 5/4, 4/4, 3/4, 2/4)
Chitarra Ritmica - La mano destra - "MAMBO" "BOLERO" "CONGA"
Legato-Staccato (Spiegazione del PORTATO)
Scala di F maggiore - 12 Posizioni
D Armonico Minore - 9 Posizioni,
"Studio in D minore" (assolo)
Abbellimento melodico (L'Appoggiatura)
Chitarra Ritmica - La mano destra - "SWING 5/ 4"
Sugli accordi alterati (e gradi accordali-spiegazione)
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in Eb
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in A
Costruzione di accordi (3 note) - Melodizzazione delle Dom 7a
Melodizzazione dell'accordo I con la scala minore armonica
Studio di arpeggi - Accordi di 7a
"Studio ritmo-melodico n. 10" (duetto)
Scale maggiori - Posizione VII (12 Tonalità in progressione cromatica ascendente)
Principali scale minori melodiche - Pos. VII
Accordi (3 note) - Melodizzazione delle Triadi diminuite (comprese le voci late)
Accordi (3 note) - Melodizzazione delle Triadi aumentate (comprese le voci late)
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in Ab
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in E,
Scala di G maggiore - 12 Posizioni
E minore armonico - 9 Posizioni
"Studio in E minore" (assolo)
Relazioni Scala-Accordo - Accordi di Dom7a
Diteggiature pratiche per i cambi di Posizione
Costruzione di accordi (3 note) - Accordi Dom7a - preparazione alle voci strette e late,
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in Db
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in B :
Chitarra Ritmica - La mano destra - "SAMBA"
"Polka Dot" (Duetto- Polka)
Scale Maggiori - Posizione VIII (12 Tonalità sul ciclo delle 5a )
Accordi (3 note) - Melodizzazione degli accordi maggiori di Tonica
Melodizzazionedegliaccordi Min71>come VIm7 (spiegazione della sostituzione diatonica)
Melodizzazione degli accordi maggiori di sottodominante
Melodizzazione degli accordi Min 7" come IIm 7
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in F#
Lettura di accordi - Arpeggi su 4 note in Gb e C#
Lettura di accordi - Arpeggi su accordi di 4 note in Cb
Accordi (3 note) - Accordi di Dom 7a - Voci late - Tutti i rivolti
Scala di Bb maggiore - 12 Posizioni
G armonico minore - 9 Posizioni
"Studio in G minore" (assolo)
Arpeggi - Accordi di 7a Diminuita (nomenclatura più usata)
Arpeggi - Accordi Dom7a 5,
Teoria - Accordi di 7a Diatonica - Minore armonico (comprese le sottodom. diatoniche)
Studio Scala-Arpeggio
Accordi (3 note) - Melodizzazione degli accordi di Sottodom. Minore 6a
Melodizzazione degli accordi di Min7 b 5 come IIm7 Alterato
Melodizzazione degli accordi di Dom7a come IV7 e bVII7
Melodizzazione degli accordi Dom7a come VI7
Scale maggiori - Posizione X (12 Tonalità sul ciclo delle 5e )
Principali Scale Minori Real Melodic - Pos.X ,
Accordi (3 note) - Accordi Maj. 6a e Maj. 7a - Voci strette e late
Accordi Maj. 6a e 7a - Voci late - Tutti i rivolti
Costruzione degli accordi - Armonia a 5 parti le
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note sugli accordi Maj.7/9 e Dom9a
"DAYDREAMS" (duetto)
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note sugli accordi Min9 e Dim9
Scala di D Maggiore - 12 Posizioni
B Armonico Minore - 9 Posizioni
"Studio in B Minore" (assolo)
Accordi (3 note) - Studio dell'accordo Dom7a con b5 (approccio cromatico) al Basso
Sulle progressioni accordali (Ciclo delle 5e )
Teoria - Strutture accordali intercambiabili
Chitarra ritmica - La mano destra - "JOROPO" (e "NANIGO") l
Studio di arpeggio - Accordi di 7a
Accordi (3 note) - Melodizzazione degli accordi Minore 7a come IIIm7
Melodizzazione degli accordi Min 7b5 come VIIm7b5
Melodizzazione cromatica degli accordi Dom7a (Voci strette e late)
"Studio Ritmo-Melodico n.ll" (Duetto con chitarra ritmica opzionale)
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note su accordi Min 6/9 Dom9 sus4 e Dom7b9
Accordi (3 note) - Accordi Min 7a e Min6a - Voci strette e late
Accordi Min 7!l.- Voci late - Tutti i rivolti
Studio di accordi - IIm 7, V7 e I
Relazioni Scala-Accordo - Alterazioni speciali sugli accordi di Dom7a
"PRETTY PLEASE" (Duetto)
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note sugli accordi Dom7 (aug9)
Armonizzazione di una melodia data con accordi indicati
Scala di Eb maggiore - 12 Posizioni
C Armonico minore - 9 Posizioni
"Studio in C minore" (assolo)
Relazioni Scala-Accordo - Accordi maggiori - Accordi Min 7a
Accordi (3 note) - Accordi Min 7!l.e Min6!l.- Voci strette e late
Accordi Min6!l.e Min 7!l.- Voci late - Tutti i rivolti
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note - Accordi Dom7+5+9, Dom9+5 e Dom7+5b9
Accordi (3 note) - Melodizzazione degli accordi di I Minore con la Scala Arm. Min
Melodizzazione degli accordi IIm7~5 con la Scala Arm. Min
Melodizzazione degli accordi di Dom7!l.con la Scala Arm. Min.
"TEEAH - WANNA" (Duetto con chitarra ritmica opzionale.
Chitarra ritmica - La mano destra - "PASO DOBLE" ]
Studio di accordi - Min 7!l.con ~5 (Approccio cromatico) al Basso
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note su accordi Min (maj) 7/9 e Dom7 b5 b9
Relazioni Scala-Accordo - Accordi Min6a e Min 7b5
Scala di A maggiore - 12 Posizioni
F# Armonico Minore - 9 Posizioni
"Studio in F# Minore " (assolo)
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note sugli accordi Dom7b9 sus4 e Dom9b5
Accordi (3 note) - Studio in F maggiore e Studio in F Minore Armonico
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note sugli accordi Dom7+9 sus4 e Dom7b5+9
Ulteriori diteggiature per le Scale Minori
Relazioni Scala-Accordo - Accordi di 7a Diminuita - Triadi aumentate
Accordi - Preparazione degli accordi a 4 Voci late - Aggiunta del 5° grado
Preparazione degli accordi a 4 Voci late - Aggiunta della Tonica
Lettura di accordi - Arpeggi di 5 note sugli accordi Min9 b5
Sull'improvvisazione
"IT'S LATE" (Duetto)
Accordi - Preparazione degli accordi a 4 Voci late - Aggiunta del 3° grado
Preparazione degli accordi a 4 Voci late - Aggiunta del 7° grado
Relazioni Scala-Accordo - Scale Maggiori, Minori armoniche, Minori Real Melodic, a Toni Interi e Diminuite correlate agli accordi  

 

SUGLI ACCORDI ALTERATI (E GRADI ACCORDALI)
LA 4a SUS4 (4a sospesa)
Tutte le strutture maggiori e di dom.7a
La 3a è disponibile solo come nota melodica di passaggio.
Negli accordi minori sus4 può sostituire o venire usata con b3 (vedi 11a).

Quando la 5a reca espressamente l'indicazione di una alterazione (diesis o bemolle), si è portati a credere che essa sia realmente alterata, ma non è così. Più spesso il significato reale della scritta b5 è +11, e #5 è b13 (vedi +11 e b13).
Inoltre, il suonatore, nell'improvvisare, ha la facoltà di scegliere l'interpretazione di una 5lò innalzata o abbassata e se ciò può risultare alquanto imperfetto sul piano teorico, può risultare, alla fine, più musicale. Quando la 5a è diesizzata può essere trattata melodicamente come una b13 e la 5a normale viene usata come nota di passaggio. Quando la 5a è bemollizzata può essere trattata melodicamente come + Il e la 5lò normale viene usata come nota di passaggio. Con gli accordi minori (7a ) una 5a specificamente innalzata o abbassata rappresenta effettivamente un 5° grado alterato.

Quando la 9a è espressamente diesizzata o bemollizzata, va considerata realmente alterata melodicamente e armonicamente. (La #9 è talvolta trattata melodicamente come b3). La 9a alterata
compare unicamente con gli accordi di dom. 7a.

La 11a (nelle strutture dom.7a) è in effetti una enarmonica di sus4 ma indica la possibile presenza nell'accordo di un 9 e di un b7. Pertanto, un accordo di l P equivale a dom9 (sus4). La 11a negli accordi minori rappresenta l'aggiunta di un ulteriore grado alla struttura complessiva in quanto essa può essere impiegata con b3 e/o 5, b7 e 9.

La 11a aumentata (#11, + 11, 11 +) esiste solo negli accordi maggiori e dom.7a. È un grado aggiunto alla struttura complessiva (di l, 3,5,7,9) ed è impiegata con la 3a. Essa non deve necessariamente sostituire un altro grado accordale. Viene spesso chiamata erroneamente b5.

La 13a è in effetti una #5 enarmonica. Non può essere usata armonicamente con una 5a normale, ma non rappresenta una 5a alterata. Viene chiamata b13 per indicare che la 5a normale deve essere usata come nota melodica di passaggio. La bemolle 13 viene spesso indicata erroneamente come
#5. (Le 13e possono comparire soltanto negli accordi di dom7a ).
Nota: ogni volta che questo b13 sembri figurare in un accordo Min7a, si ha a che fare, in realtà, con una situazione I per IIIm7. La disposizione aperta dell'accordo I con la 3a nel basso, la tonica in alto e il suono ravvivato da una 9a interna, possono indurvi a pensare erroneamente in altro modo. Forse la migliore denominazione per questa struttura è Min 7 (add 6).


ARPEGGI
Accordi di 3 note Triadi Maggiori .
Triadi Minori .
Accordi di 4 note
Accordi di 5 note
Altri studi di Arpeggio
Vedere anche: Costruzione degli Accordi (Armonia a 4 e 5 Parti) .

ACCORDI
Studi sulle Triadi .
Altri studi sugli Accordi (a 3 voci)
Identificazione dei Gradi Melodici
Melodizzazione degli:
Costruzione degli:
Preparazione degli Accordi a 4 voci
Vedere anche .....
Spiegazione delle "Voci" negli Accordi .
Sulle sigle accordali .
Sulla costruzione degli Accordi .
Costruzione degli Accordi - Armonia a 4 e 5 Parti .
Sulle Voci degli Accordi .
Sugli Accordi alterati (e Gradi Accordali) .

DUETTI (Vedere anche: Studi Ritmo-Melodici)

NOZIONIFONDAMENTALI(Vedi anche: Teoria)
Definizione di posizione .
Legato-Staccato (Portato) .
Sul modo di studiare .

STUDI RITMO-MELODICI

CHITARRA RITMICA - LA MANO DESTRA
Rumba, Tango, Merengue .
Mambo, Bolero, Conga, 5/4 (Swing) .
Samba, Joropo (Nanigo), Paso Doble

SCALE
Evoluzione delle diteggiature della Scala Maggiore .
Scale Maggiori - 12 Tonalità, Stessa Posizione
Scale Maggiori - Stessa Tonalità, 12 Posizioni .
Scale Real Melodie Minori - 9 Scale, Stessa Posizione :
Scale Minori Naturali (Spiegazione) .
.Scale Minori Armoniche (Spiegazione) .
Scale Minori Armoniche - Stessa Tonalità, 9 Posizioni
Scale Diminuite
Vedere anche .
Definizione di Posizione .
Mappa di Riferimento per i Tipi di diteggiatura delle Scale Maggiori .

ASSOLI

STUDI DI VELOCITÀ .
Altri Studi Tecnici .

TEORIA
Costruzione degli Accordi ecc
Improvvisazione
Relazioni Scala-Accordo
Abbellimenti Melodici (Appoggiatura) .
Sull'Improvvisazione .
Scale Minori
Real Melodie .
Relative Naturali e Armoniche .
Accordi Diatonici di 7a - Minore Armonico .
Modi (Breve analisi) .
Sulle Progressioni Accordali (Ciclo delle Quinte) .
Strutture Accordali Intercambiabili. 

Prezzo: €22,99
€22,99

ADVANCED READING STUDIES FOR GUITAR Berklee William Leavitt studies all keys using positions 8 major minor symmetric scales

ADVANCED READING STUDIES FOR GUITAR. Berklee press.

Guitar Technique
Series: Guitar Solo
Publisher: Berklee Press Publications
Author: William Leavitt

A comprehensive approach to developing
advanced sight-reading skills for guitarists.
This Berklee Workshop is designed for
serious guitarists who want to sharpen
their high register reading skills and take
their playing expertise to the next level.
Building upon the fundamentals introduced
in William Leavitt's Reading Studies for
Guitar, this volume introduces studies in all
keys, using positions eight through twelve,
and utilizing all major, minor, and symmetric
scales. Positions and starting fingerings
are clearly indicated.
Individual studies consist of scale
passages, arpeggios, intervals, and
notated chord sequences in various time signatures.


This Berklee Workshop is designed for serious guitarists who want to sharpen their high register reading skills and take their playing expertise to the next level. It introduces studies in all keys, using positions 8 through 12 and all major, minor and symmetric scales. Individual studies consist of scale passages, arpeggios, intervals and notated chord sequences in various time signatures. 112 pages

Inventory #HL 50449500
ISBN: 9780634013379
UPC: 073999007985
Width: 9.0"
Length: 12.0"
112 pages

Prezzo: €21,99
€21,99

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 1-William Leavitt-Berklee Press-LIBRO CON CD IN ITALIANO

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 1. William Leavitt. In italiano. CD

LIBRO METODO DI MUSICA JAZZ.

SPARTITI PER CHITARRA CON:

ACCORDI E PENTAGRAMMA. 


Questo libro è nato per rispondere a due scopi precisi: 1° Per insegnare allo studente la lettura musicale; I "trucchi" per imparare a leggere e 2° Per il graduale sviluppo dell'abilità di entrambe le mani. È questa la parte fisica dello studio della chitarra. L'acquisizione di una tecnica strumentale è frutto di un processo di accomulazione per cui ad ogni ripasso del materiale già studiato si avrà chiara la sensazione di una maggiore facilità.

METODO MODERNO PER CHITARRA di WILLIAM LEAVITT Volume 1

Traduzione di Mauro Storti
E' importante che il seguente materiale di studio venga affrontato nell'ordine in cui è presentato. L'indice a pag. 126 ha una pura finalità di riferimento e sara utile per il ripasso e per lo studio mirato su tecniche specifiche.

Figure Accordali Mobili
(ACCOMPAGNAMENTO RITMICO, PARTE II)
L'aspetto pilù difficile nell'apprendimento degli accordi sulla chitarra, consiste nel far cadere istantaneamente, e senza uno sforzo cosciente, le dita sulla tastiera con una determinata disposizione o figura. Si tratta di un grande problema fisico la cui soluzione sembra consistere unicamente in un lungo ed adeguato esercizio.
Tuttavia, trovo che presentando allo studente nuove figure accordali con un certo ordine (una successione di diteggiature correlate) il tempo per il loro apprendimento si riduce.
Pertanto, le seguenti figure accordali vengono presentate con un ordine particolare. Useremo tre delle figure gia note, assumendole come figure-base, muovendo o togliendo uno più dita in modo che ogni nuova diteggiatura sia correlata a quella (o quelle) che la precedono. In tal modo, ciascuna figura-base e ciascuna delle figure derivate fungerà da preparazione per un'altra figura accordale.
Non viene data nessuna denominazione agli accordi, ma soltanto il modello accordale e la corda sulla Quale si trova la tonica.

Memorizzate la diteggiatura di tutte le forme accordali nell'ordine in cui compaiono. Non saltare dall'una all'altra. Non modificare la diteggiatura di una figura, anche se già la suonate in maniera diversa. Essa apparirà più avanti con la "vostra" diteggiatura, ma correlata con una nuova serie di figure. Praticare tutte le figure cromaticamente salendo e scendendo lungo la tastiera e le toniche (che danno il nome agli accordi).

FIGURA BASE N. 1
MAGGIORE
tonica 6a corda

FIGURA BASE N. 2
MAGGIORE DOMINANTE7a
(Tonica 2a o 5a corda)
Diteggiature, opzionali

FIGURA BASE N. 3
MAGGIORE
(Tonica 5a corda)

La parentesi significa che benchè la nota appartenga all'accordo, non va suonata obbligatoriamente anzi, in molti casi, l'accordo suona meglio senza di essa.

INDICE
(Parte I)
Informazioni preliminari
Scala di C Maggiore in Prima Posizione-Una Ottava (e Duetto)
Scala di C Maggiore in Prima Posizione-Registro superiore (e ripasso)
"One, Two, Three, Four" (Duetto)
Introduzione all'accompagnamento ritmico
Scala di C Maggiore in Prima Posizione-Registro basso (e ripasso completo)
"Imitation Duet"
Diesis e Bemolli
"Here We Go Again" (Duetto)
Accompagnamento ritmico-Bassi e accordi
Ottavi (con pennata alternata)
Studio n. 1 (Duetto)
Pause, Note legate, Note col punta
Studio n. 2 (Duetto) e "Primo assolo"
Accompagnamento ritmico - Spiegazione dei diagrammi accordali
"Secondo assolo" e Studio n. 3 (Duetto)
Studio di pennata n. 1 (Sviluppo della mana destra)
"Two, Two" (Duetto)
Scala di G Maggiore in Prima Posizione
Accompagnamento ritmico-Diagrammi accordali
Sedicesimi
Duetto in G e Studio di pennata n. 2
Altro Duetto in G
Scala di F Maggiore in Prima Posizione
Accompagnamento ritmico-Diagrammi accordali (compreso il "Gran Barre")
Duetto in F
La Terzina
Valzer in F (Assolo)
Scale in A Minore in Prima Posizione (3 tipi)
Accompagnamento ritmico-Diagrammi accordali
"Pretty Pickin'" (Duetto)
Ottavo puntato e Sedicesimo
Scale di E Minore in Prima Posizione (3 tipi)
Accompagnamento ritmico-Diagrammi accordali
"Take Your Pick" (Duetto)
Accompagnamento ritmico-Principio delle figure accordali mobili

1966, 1997 Berklee Press Publications, Boston, MA 02199

Scala Cromatica e Studi di velocità
Scale di D Minore in Prima Posizione (3 tipi)
Accompagnamento ritmico-Diagrammi accordali (mobili)
"Endurance Etude"-Studio di pennata n. 3 (Assolo)
Scala di Bb Maggiore in Prima Posizione
Accompagnamento ritmico- Diagrammi accordali
"Duetto in Bb" (con nuovi diagrammi accordali)
Studio della pennata alterna rovescia
Scala di D Maggiore in Prima Posizione e "Duetto in D"
"Dynamic Etude" (Duetto)
Scala di A Maggiore in Prima Posizione e "Duetto in A"
Accompagnamento ritmico-Diagrammi accordali
Scala di E b Maggiore in Prima Posizione e "Duetto in E "
Modelli accordali mobili (Riassunto degli Il modelli noti)
Accordi semplificati e Tabella delle sostituzioni
La Pennata-Una tecnica diversa


(Parte II)
Le Posizioni
Scala di C Maggiore in Posizione II-Diteggiatura tipo 1
Studi (Assolo e Duetto)
Studi di lettura (C Maggiore in Posizione II)
"Ballad" (Duetto)
Figure accordali mobili (3 forme-base e spiegazione)
Figure accordali (Spiegazione delle diteggiature derivate)
Accompagnamento ritmico-Tecnica della mano destra
Studio di pennata n. 4
Scala di F Maggiore in Posizione II-Diteggiatura tipo 1 A
Figure accordali
Assolo e Duetto
Studi di lettura (F Maggiore-Posizione II)
"Play It Pretty" (Duetto)
Figure accordali
Studi di velocità (Diteggiature tipo l-lA)
Scala di G Maggiore in Posizione II-Diteggiatura tipo 2
"Waltz For Two" (Duetto) con Armonici Naturali
Figure accordali
Studi di lettura (G Maggiore-Posizione II)
"Blues in G" (Duetto) con effetto Smorzato
"Chord Etude" (Assolo)
Accompagnamento ritmico-Tecnica della mano destra (Ritmo-base Latino)
Studio di pennata n. 5 e "Short and Sweet" (Duetto)
Scala di D Maggiore in Posizione II-Diteggiatura tipo
Figure accordali
Studio ritmo-melodico n. l (Sincope)
"Chord Etude" (Assolo)
Studi di lettura (D Maggiore in Posizione II)
"Dee Oo Ett" (Duetto)
Figure accordali
Studi di velocità (Diteggiature tipi 2-3)
Scala di A Maggiore in Posizione II-Diteggiatura tipo 4
"Chord Etude" (Assolo)
Studi di lettura (A Maggiore-Posizione II)
"Tres Sharp" (Duetto)
Figure accordali
Studio di velocità (Diteggiatura tipo 4)
Figure accordali
Ripasso della Posizione II
Figure accordali
Terzine di Quarti
Scale Maggiori in Posizione m-Bb, Eb, Ab, Db
Ripasso della Posizione III
Figure accordali
Scale Maggiori in Posizione I (Senza corde a vuoto) di Ab e Db
Ripasso della Prima Posizione
Scale Maggiori in Posizione IV-G, D, A, E
Figure accordali
Ripasso della Posizione IV
Figure accordali e Note dell'Autore

 

Indice tematico

STUDI DI ARPEGGIO
Tonalità di C maggiore
Tonalità di F maggiore
Tonalità di G maggiore
Tonalità di D maggiore
Tonalità di A maggiore

STUDI DI ACCORDI n.l, n.2, n.3, n.4, n.5
FIGURE ACCORDALI (ACCOMPAGNAMENTO RITMICO)
Introduzione
Bassi e Accordi
Diagrammi accordali (posizione aperta)
Principio degli accordi mobili
Accordi mobili
Accordi mobili (accomp. ritmico Parte II)
Diteggiature-base e derivate
Tecnica della mano destra per l'accompagnamento ritmico
Ritmo base Latino

NOZIONI DI TEORIA
Primi elementi
Diesis e bemolli
Ottavi
Pause, note legate, note puntate.
Sedicesimi .
La terzina
Ottavo puntato e Sedicesimo
Terzine di Quarti .
Armonici .
Effetto smorzato .
Staccato, legato.

STUDI DI LETTURA
Duetti con chitarra ritmica "ad libitum"
Studio melodico-ritmico n. l (sincope) .
Ripasso della 2a Posizione .
Ripasso della 3a Posizione .
Ripasso della la Posizione .
Ripasso della 4a Posizione .

ACCOMPAGNAMENTO RITMICO (V. FIGURE ACCORDALI)


SVILUPPO DELLA MANO DESTRA
Studi di pennata n. l, n. 2, n. 3, n. 4, n. 5
Studio sulla pennata alternata e rovescia
Studio di dinamica (duetto)
Una diversa tecnica di pennata
Studio in terzine .
Studio in Ottavi puntati e Sedicesimi ,
Ritmo-base latino
Studio melodico-ritmico n. 1.
Studio in Sedicesimi .
Vedere anche: (primi elementi) Ottavi, Sedicesimi, la terzina,
Ottavo puntato e Sedicesimo, terzine di Quarti; studi di velocità, arpeggi e assoli contrassegnati (*)

SCALE IN PRIMA POSIZIONE (APERTA)
C maggiore .
G maggiore
F maggiore .
Bb maggiore.
D maggiore .
A maggiore .
E b maggiore .
A minore (3 tipi) .
E minore (3 tipi) .
D minore (3 tipi) .
Scala cromatica .

SCALE - DITEGGIATURE MOBILI (POSIZIONI)
C maggiore - Diteggiatura tipo l (Posizione II)
F maggiore - Diteggiatura tipo lA (Posizione II)
G maggiore - Diteggiatura tipo 2 (Posizione II)
D maggiore - Diteggiatura tipo 3 (Posizione II)
A maggiore - Diteggiatura tipo 4 (Posizione II)
Bb magg. - tipo 4, Eb magg. - tipo 3, (Posizione III)
Ab magg .. tipo 2, Db magg. - tipo l, (Posizione III)
Ab magg. - tipo 4, Db magg. - tipo 3, (Pos. I, senza corde a vuoto)
G magg. - tipo lA, D magg. - tipo l, (Posizione IV)
A magg. - tipo 2, E magg. - tipo 3, (Posizione IV)

ASSOLI
"Primo assolo"
"Secondo assolo" .
(*) Studi di pennata n. l, n. 3, n. 4, n. 5
(*) Duetto in F (parte della 1a chitarra)
Valzer in F
(*) Pretty Pickin' (parte della 1a chitarra) .
(*) Take Your Pick (parte della la chitarra)
Studi di accordi n. l, n. 2, n. 3, n. 4, n. 5
"Ballad" (parte della Ia chitarra) .
STUDI DI VELOCITÀ


Figure Accordali
La tonica di questa figura si trova un tasto prima di ciascuna nota tastata. Essa ha 4 nomi possibili, come l'accordo di 7a diminuita.
DOM 7a ( b9)

11mX281"X
DOM 7a ( b5)
(Tonica 6)
m2X'''IX
DOM 7a
7 a ( +5) (Tonica 6)
tI!~mm
rlX2"'X
ESERCIZIO

Tutte le figure accordali presentate in questo libro che impiegano la 6a corda (e pertanto suonano in parte nel reale registro basso) hanno la tonica 1° grado o il 5° grado al basso. Questi sono i gradi "forti" degli accordi e SUONANO SEMPRE GIUSTI.

Avete probabilmente visto altrove alcune di queste figure chiamate in modo diverso. Teoricamente, anche tali altri nomi sono corretti, tuttavia, i bassi sono gradi accordali "deboli" che necessitano di un trattamento speciale. Di ciò si discuterà profondamente più oltre; fino ad allora state attenti a quelle figure che impiegano la 6 a corda ma non hanno la tonica o la quinta al basso, poiché NON suonano sempre bene. In una partitura ritmica orchestrale, i simboli accordali usati solitamente, indicano le totali o complete strutture armoniche, ma non è necessario (né possibile) suonare tutti i gradi tutte le volte. Naturalmente, dovrete cercare di suonare al meglio le sequenze scritte ma, di fatto, una semplificazione OMETTENDOalcuni gradi accordali, viene fatta di "norma". (È meglio, per ora, omettere i gradi più alti).

Esempi: per C7+5(b9)
per G7+(13 -9)
per F9(sus4)
si può suonare: C7(+5) (omettendo la b9a ) o C+
si può suonare: G7(-9) (omettendo la 13a ) o G7
si può suonare: F7(sus4) (omettendo la 9a )
State molto attenti alle sostituzioni, in quanto esse devono essere COMPLETAMENTE compatibili con l'accordo o gli accordi indicati. (Torneremo più oltre sull'argomento ... ).

A questo punto, oltre a conoscere cinque tonalità maggiori in seconda Posizione, vi dovrebbero essere famigliari le più usate scale maggiori nelle Posizioni I, II e IV. Dovrete tuttavia leggere molto in questi campi per conoscerli veramente bene. Non posso che sottolineare quanto sia importante imparare bene i quattro tipi di diteggiatura delle scale maggiori, poiché essi sono la base per altri tipi di scale. Verranno aggiunte gradualmente formule (maggiori) di diteggiature (fino ad averne dodici: una per ogni tonalità in ciascuna Posizione), mentre allo stesso tempo imparerete come UTILIZZAREle figure maggiori già praticate, nel Jazz Minore, Armonico Minore ecc ... Il nostro prossimo progetto (Metodo Moderno per Chitarra, Parte II) consisterà nell'imparare le note su tutta la tastiera usando tutti i modelli di diteggiatura NELLA STESSATONALITÀ.Ciò richiederà lo spostamento da una Posizione all'altra scorrendo fra le diverse formule. La sequenza delle formule (diteggiature-tipo) varierà a seconda delle alterazioni in chiave. Acquisire la conoscenza della tastiera in questo modo presenta un grande vantaggio in quanto le dita "conosceranno le formule" e voi potrete concentrarvi sulle note. Ricordate: per imparare a suonare la chitarra il miglior metodo è il processo di accumulazione. Pertanto, il ripasso regolare e completo è assolutamente necessario per un progresso regolare e il perfezionamento tecnico.
 

Prezzo: €27,99
€27,99

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 2 William Leavitt Berklee LIBRO CD EDIZIONE ITALIANO SPARTITI

A MODERN METHOD FOR GUITAR VOLUME 2. William Leavitt. senza Tablature. In italiano con CD 

LIBRO METODO DI MUSICA JAZZ CON CD.

SPARTITI PER CHITARRA CON:

ACCORDI E PENTAGRAMMA. 

LIBRO IN ITALIANO. 


Questo libro è la continuazione del I volume. La maggior parte della terminologia e delle tecniche rappresenta una diretta evoluzione del materiale presentato nel primo. Anche qui tutta la musica è originale ed è stata creata specificatamente per presentare e perfezionare ogni lezione.

È importante che il seguente materiale di studio venga affrontato nell'ordine in cui è presentato. L'indice a pagina 118 ha una pura finalità di riferimento e sarà utile per il ripasso o per lo studio mirato su tecniche specifiche.

Questo libro è la continuazione del I Volume del "MetodoModerno per chitarra". La maggior parte della terminologia e delle tecniche rappresenta una diretta evoluzione del materiale presentato in quello. Per esempio, con lo studio della scala in C maggiore in cinque Posizioni si percorre tutta la tastiera, e ciò grazie alla connessione delle quattro formule fondamentali di diteggiatura (tipi l, 2, 3, 4) e una derivata (tipo lA) cheè auspicabile siano state assimilate nel primo libro (la successione dei tipi di diteggiatura può variare da Posizione a Posizione lungo il manico, a seconda della tonalità). Si studi tutto il materiale nell'ordine presentato poiché ho cercato, per quanto possibile, di correlare tutte le novità tecniche (pratiche e teoriche) a cose già precedentemente imparate. Anche qui tutta la musica è originale edè stata creata specificamente per presentare e perfezionare ogni lezione. Voglioavvertire che le pagine riservate alla teoria non mirano a sostituire uno studio serio di questa materia sotto la guida di un insegnante competente, ma solo a stimolare lo studente più curioso e forse a gettare qualche raggio di luce nei misteriosi meandri della musica per i chitarristi in generale. Comeprima, buona fortuna e buon divertimento.

William G. Leavitt "Nei paesi di lingua anglosassone sono in uso sigle diverse dalle nostre per designare gli accordi. Potrà tornare utile conoscerne l'equivalenza:
A = La
B = Si
C = Do
D = Re
E = Mi
F = Fa
G = Sol
Per le varie specificazioni non vi sono differenze degne di nota.
Esempio: C7dim Fm6 = D07dim Fam6
B5+ = Si5+
D9 = Re9 etc."

Teoria - Relazioni Scala/Accordo PER IMPROVVISARE)
Accade raramente che una canzone rimanga armonicamente diatonica dall'inizio alla fine. Ogni accordo non conforme alle strutture diatoniche è in realtà una modulazione ad un'altra tonalità (o scala) per il tempo della sua durata. Talvolta, una serie di accordi non diatonici modifica completamente la tonalità per un certo tempo. È questa la ragione per la quale in alcuni discorsi che seguiranno sui rapporti scala/accordo, verranno fatti riferimenti alla "tonalità del momento". Poiché solitamente la melodia rimane pressoché diatonica lungo tutta una canzone, l'orecchio, quasi sempre, desidera il ritorno alla tonalità originale. Inoltre, si ricordi che "l'orecchio ha memoria ma non ha occhi", perciò il suono di ciò che si è già udito ha una certa influenza sul senso di appartenenza di taluni accordi a determinate scale in situazioni particolari (anche se ciò che sta suonando non ha alcuna relazione).

ACCORDI NON DIATONICI DI 7a MINORE E ACCORDI MAGGIORI
1) Ogni accordo di 7a minore fuori dalla tonalità (del momento) tende a suonare come un II7, quale che sia la tonalità di appartenenza della struttura di 2a diatonica (un accordo non diatonico di min.7a in effetti svolge la funzione di modulare* più efficacemente che gli accordi di dom.7a.). Impiegare la scala maggiore a partire da un tono sotto il nome dell'accordo non diatonico min.7a.

ACCORDO- C Cm7 Dm7
SCALA - Cmaj. Bbmaj Cmaj

(* La modulazione consiste nel cambiare la tonalità in una composizione o in un arrangiamento). 2) Ogni accordo maggiore fuori dalla tonalità (del momento), non preceduto da una modulazione, con una tonica non diatonica, tende a suonare come un accordo IV, quale che sia la tonalità di appartenenza della struttura di 4§.diatonica. Impiegare la scala maggiore sul 5° grado accordale dell'accordo maggiore con la tonica non diatonica.

ESEMPIO:
ACCORDO- C Eb(ma7) Dm7
SCALA - Cmaj Bbmaj Cmaj Ebmaj Abmaj Cmaj

3) Ogni accordo maggiore fuori dalla tonalità (del momento), non preceduto da una modulazione con una nota della scala per tonica, tende solitamente a suonare come un I (tonica). Impiegare la scala maggiore sul nome dell'accordo maggiore non diatonico sulla tonica della scala.

ESEMPIO:
ACCORDO- C E(ma7) G9susC G7
SCALA - Cmaj Emaj Cmaj
(Nota: La scala maggiore costruita sul 5° grado accordale può essere usata con qualsiasi accordo maggiore in qualunque momento, ma la relazione scala/accordo con quelli su toniche diatoniche risulterà meno perfetta e suonerà "più distante"). (Notare inoltre: Gli accordi di 7a minore sono talvolta accordi tonali mascherati, pertanto è bene non sottovalutare l'eventualità che un accordo non diatonico di 7a minore possa esser in effetti un IIm7 o VIm7 di un I (vedi pago71). 

 

(Parte I)
Quattro formule fondamentali di diteggiatura (spiegazione)
Scala ascendente in C maggiore - 5 Posizioni.
Scala discendente in C maggiore - 5 Posizioni.
"Getting Up There" (Duetto).
"Chord Etude n. 6" (Assolo)
Studio melodico-ritmico n. 2 (<re 2/4).
Triadi (Accordi di 3 note di C Maj. Min. Dim. Aug.)
Scala ascendente in F maggiore - 5 Posizioni.
Scala discendente in F maggiore - 5 Posizioni.
"Another Waltz for Two" (Duetto)
Figure accordali e Studio di velocità.
Triadi (Accordi di F Maj. Min. Dim. Aug.).
Tecnica ritmica della mano destra (414 e Tempo in 2).
"Chord Etude n. 7" (Assolo)
Scala ascendente in G maggiore - 5 Posizioni.
Scala discendente in G maggiore - 5 Posizioni.
"Sea-See-Si " (Duetto).
Figure accordali.
Triadi (Accordi di G) e esercizi di Finger Stretching.
Scala ascendente in D maggiore - 5 Posizioni.
Scala discendente in D maggiore - 5 Posizioni..
"MelodieRhythm Study n. 3" (Duetto).
Intervalli.
Triadi (Accordi in D; per traverso e lungo la tastiera)
Scala ascendente in A maggiore - 5 Posizioni.
Scala discendente in A maggiore - 5 Posizioni.
"Chord Etude n. 8" (Assolo)
Chitarra ritmica - La mano destra (Rock Style Ballad)
Figure accordali. 34
Figure accordali. 35
"Tranquility" (Duetto) 36
Triadi (Accordi di A; per traverso e lungo la tastiera).
Scala ascendente in Bb maggiore - 5 Posizioni.
Scala discendente in Bb maggiore - 5 Posizioni.
"Waltz in Bb" (Duetto)
"MelodieRhythm Study n. 4" (6/8)
Esercizi di Finger Stretching
Triadi (Accordi di Bb; per traverso e lungo la tastiera).
Scale pentatoniche ,
Studio Tremolo .
Scala ascendente in Eb maggiore - 5 Posizioni. .
Scala discendente in Eb maggiore - 5 POsizioni.. , .
Figure accordali.
Ripasso delle scale maggiori - Posizioni II, III, V .
Costruzione delle scale maggiori (spiegazione) .
Triadi (Accordi di Eb; per traverso e lungo la tastiera) .
Teoria - Triadi diatoniche nelle Tonalità maggiori (spiegazione) .
Triadi diatoniche - Tonalità di G maggiore (scale e arpeggi) .
Triadi diatoniche - Tonalità di F maggiore (scale e arpeggi) .
Triadi diatoniche - Tonalità di Bb maggiore (scale e arpeggi) .
Triadi diatoniche - Tonalità di Eb maggiore (scale e arpeggi) ,
"5th Position Study" (Duetto) .
Esercizio sulle Triadi maggiori (lungo la tastiera - tutte le corde) .
Esercizio sulle Triadi minori (lungo la tastiera - tutte le corde) .

(Parte II)

Triadi arpeggiate di una ottava (in G). "Glissando" (spiegazione) .
Scala minore "Real Melodic" o Jazz (spiegazione) .
C minore "Real Melodic" - 5 Posizioni.. .
Chitarra ritmica - La mano destra (ritmo "Shuffle") .
Studio di velocità .
Figure accordali. .
"Melodic Rhythm Study n. 5" (Duetto) .
Triadi arpeggiate di una ottava (in D e C) .
F minore "Real Melodic" - 5 Posizioni.. .
"5th Position Study n. 2" (Duetto) .
Triadi arpeggiate di una ottava (in A e F) .
Forme accordali e legature (spiegazione) '
Trillo (spiegazione) .
Teoria - Accordi di 7. diatonica nelle tonalità maggiori (spiegazione) .
Arpeggi - Settime diatoniche (in G) .
Arpeggi - Settime diatoniche (in C) .
G minore "Real Melodic" - 5 Posizioni. .
Figure accordali. .
Arpeggi di due ottave - C maggiore. Triadi sulla tonica .
"Chord Etude n. 9" (Assolo) .
"The Wanderer" (Duetto) .
Chitarra ritmica - La mano destra (Waltz) _
Arpeggi - Settime diatoniche (in F) .
Teoria - Relazioni scala-accordo. Strutture diatoniche (spiegazione) .
D minore "Real Melodic" - 5 Posizioni. .
Figure accordali - 3. al basso .
Arpeggi di due ottave - G maggiore. Triadi sulla 3 .
Arpeggi di due ottave - F maggiore. Triadi sulla 5 .
Chitarra ritmica - La mano destra (Jazz Waltz) .
Mordente e Mordente rovesciato (spiegazione) .
Arpeggi - Settime diatoniche (in Bb) .
A minore "Real Melodie" - 5 Posizioni .
Figure accordali.
Arpeggi di due ottave - Triadi in C minore sulla tonica .
Appoggiatura e Gruppetto (spiegazione) .
"Melodie Rhythm Study n. 6" (Duetto) .
Chitarra ritmica - La mano destra (Cha Cha Cha e Béguine) .
Arpeggi - Settime diatoniche (in Eb) .
Teoria - Relazioni scala-accordo (Min. 7 e Maj. Non Diatonico) .
"7th Position Study" (Duetto) .
"Solo in G" .
Bb "Real Melodie" - 5 Posizioni.. .
Figure accordali - 7 al basso .
"Chord Etude n. 11'' (Assolo) .
Arpeggi di due ottave - Triadi in G minore sulla 3 .
Arpeggi di due ottave - Triadi in F minore sulla 5 .
Alterazioni in chiave (spiegazione) .
Teoria - Moto degli accordi (breve esposizione) .
Scala Cromatica .
E minore "Real Melodie" - 5 Posizioni.. .
Figure accordali e "Chord Etude n. 12" (Assolo) .
Studio di velocità .
Arpeggi di due ottave - Triade diminuita in C sulla tonica .
G diminuito. Triade sulla 3. F diminuito. Triade sulla 5 .
"Melodie Rhythm Study n. 7" (Duetto) .
Scale a toni interi. .
Chitarra ritmica - La mano destra (Bossa Nova) .
Arpeggi di due ottave - Bb, F# e D, triadi aumentate .
Relazioni scala-accordo - (Teoria) - Non diatonico .
Accordi di 6, minore e di Dom.7 (non alterato) .
"Solo in D" .
Indice tematico . 

 

ARPEGGI
Triadi diatoniche
Triadi di 1 Ottava - In Posizione
7e diatoniche - Accordi a 4 parti -
In Posizione
Triadi di due Ottave (Attraverso e lungo la tastiera)

STUDI DI ACCORDI (Assoli) -
N.6, 7, 8, 9, lO, Il, 12
FIGURE ACCORDALI (Vedi anche Triadi)
Minor, Min. (ma 7), Min 6 e Minor,
Min (+5), Min 6 sequenze
Prima presentazione di figure con Fondamentali date
Generalità
3 al basso
7 al basso
Presentazione della notazione con accordo sul Basso
Dim.7 con gradi acuti (anche Dom.7b9)

ESERCIZIDI FINGER STRETCHING

FONDAMENTALI(Vedi anche Teoria)
Costruzione delle Triadi accordali e Rivolti.
Indicazioni di Tempo tagliato, Due Quarti, Tre Ottavi
Sei Ottavi.
Intervalli.
Studio tremolo
Glissando
Legato
Trillo
Mordente.
Acciaccatura, Appoggiatura, Mordente e Gruppetto
Alterazioni in Chiave 101

STUDI RITMO-MELODICI (DUETTI CON SINCOPI)
N. 3, 5, 6, 7

CHITARRARITMICA - LA MANO DESTRA
Quattro Quarti e Due Tempi.
Rock Style Ballad
Ritmo "Shuffle"
Valzer
Jazz Valzer
Cha Cha e Béguine
Bossa Nova

SCALE
Quattro formule fondamentali di diteggiatura
delle Scale Maggiori.
Studi sulle Scale Maggiori su 5 Posizioni
C, F, G, D, A, Bb, Eb
Pentatonico
Ripasso delle Scale Maggiori (Pos. II, III, V)
Scala Minore "Real Melodie" o Jazz - 5 Posizioni
C, F, G, D, A, Bb, Eb
Scala cromatica
Scala esatonale

ASSOLI E DUETTI (VEDI ANCHE STUDI DI ACCORDI E STUDI RITMO-MELODICI)
"Getting Up There"
"Another Waltz for Two"
"Sea-See-Si"
"Tranquility"
"Waltz in Bb"
"5th Position Study"
"5th Position Study n. 2"
"The Wanderer"
"7th Position Study"
"Solo in G"
"Solo in D"

STUDIDI VELOCITÀ
TEORIA
Costruzione delle Scale Maggiori.
Costruzione della scala minore "Real Melodie" (o Jazz)
Triadi diatoniche - Tonalità maggiori.
Accordi diatonici di 7.- Tonalità Maggiori.
Relazioni scale/accordi
Con strutture diatoniche
Con accordi Min.7 e Maj. non diatonici. f
Con accordi Min.6 e Dom.7 non diatonici. Il
Moto degli accordi.

TRIADI
Maj. Min. Dim. e Aug
Attraverso la tastiera
Maj. Min. Dim. e Aug
Attraverso e lungo la tastiera
Esercizi Maggiore e Minore
Su e giù per la tastiera E

 

I SUSSIDI AUDIO AI GRANDI METODI BERKLEE PER CHITARRA DI BILL LEAVITT
La validità dei testi per chitarra della Berklee verrà ulteriormente accresciuta con l'aggiunta di nuovi sussidi audio. Assoli, studi scelti, duetti e trii, tratti da cinque delle più note pubblicazioni della Berklee, sono stati registrati per creare queste avvincenti guide audio che rappresentano l'ideale "maestro sostituto" capace di guidare l'allievo nei suoi esercizi tra una lezione e l'altra. Per gli insegnanti di chitarra, i sussidi costituiranno un mezzo didattico di inestimabile valore, in grado di fornire per ogni allievo tutta l'attenzione necessaria al raggiungi mento graduale del dominio completo dello strumento.

Prezzo: €22,99
€22,99
Condividi contenuti