BLACKMORE RITCHIE BLACK KNIGHT LIBRO BIOGRAFIA Riki Maiocchi RIMINI DEEP PURPLE RAINBOW

BLACKMORE RITCHIE, BLACK KNIGHT. JERRY BLOOM. UNAUTHORIZED Biography.

LIBRO, BIOGRAFIA NON AUTORIZZATA SUL CHITARRISTA DEI DEEP PURPLE E RAINBOW. CON FOTOGRAFIE.

IN INGLESE O ITALIANO

Era in novembre del 1966, quando Riki Maiocchi, l'ex cantante dei Camaleonti, presentava alla stampa italiana, il suo nuovo gruppo, The TRIPS. Con un chitarrista allora sconosciuto, nascosto sotto lo pseudonimo anonimo di Tom Brown, ma il nome vero non era "marrone" ma di colore più scuro, ovvero Ritchie Blackmore.

La futura icona dell'hard rock degli anni '70 rimase in Italia 3 mesi, da fine agosto al novembre del 1966. La prima tappa fu in Agosto a Riccione, come attrazione principale in un Dancing estivo tra Riccione e Rimini, poi ... 

Ritornò in Inghilterra per fondare nel 1968 i Deep Purple. Dal dancing agli stadi, la chitarra distorta, i riff pesanti, i megawatt, i megaconcerti, niente dance, l'Hard rock.

Sembra che di quei 3 mesi di Ritchie in italia non sia rimasto nulla di niente, una registrazione (quello che c'era è stato cancellato perchè non considerato meritevole di essere conservato), un filmino, una fotografia. Non che possa avere un grande valore artistico, ma ci sembra un poco strano. Chi ha informazioni o trovasse qualcosa tra le fotografie della nonna in vacanza sulla "ringhiera" romagnola, si metta in comunicazione con noi. Saremo contenti di mostrarle nel nostro Blog.

 

Se passerete da queste parti in Romagna, potrebbe capitarvi di imbattevi in decine di chitarristi, bassisti, tastieristi, batteristi, e cantanti, che vi racconterrano: 

'' IO NEGLI ANNI '60 HO SUONATO CON IL CHITARRISTA DEI DIP PURPLE,

ERO SUO AMICO, ANDAVAMO TUTTI I GIORNI AL MARE INSIEME,

CON ME HA IMPARATO A NUOTARE, PRIMA STARNAZZAVA,

DORMIVA A CASA MIA, ANDAVA MATTO PER LA PIADINA CON IL PROSCIUTTO E IL SANGIOVESE,

MIA MAMMA GLI FACEVA DELLE ZUPPIERE DI COZZE ALLA MARINARA SOLO PER LUI, E LUI NON INGRASSAVA,

SONO IO CHE GLI HO INSEGNATO QUEGLI ACCORDINI CHE POI LUI HA USATO NEL "FUMO SUL VATER",

ANDAVA DIETRO A MIA SORELLA, 

NO NON L'HO PIU' VISTO, MA GLI INGLESI SONO UN POCO STRANI, LUNATICI, GUIDANO A ROVESCIO,  

COME HAI DETTO CHE SI CHIAMA, BLACMUR ?! 

SI, SI, PROPRIO QUELLO CHE HAI DETTO TE. " 

 

Voi non credetegli troppo.

 

Un Beat italiano vero.

Riki Maiocchi (Milano, 27 maggio 1940 – 2 febbraio 2004), è stato un cantante italiano fondatore del complesso "I Camaleonti". Divenne famoso nel 1964 con una cover del brano degli Animals The House of Rising Sun intitolata "Non dite a mia madre". Maiocchi partecipò al Festival di Sanremo in coppia con Marianne Faithfull (il cantante dei Rolling Stones era in sala), in Inghilterra ebbe collaborazioni con Jimi Hendrix, e portò al successo un brano scritto da Mogol e Lucio Battisti, la celebre "Uno in più".

Si avvicinò alla musica leggera ancora giovanissimo quando faceva il muratore. Iniziò a frequentare il celebre locale milanese Santa Tecla, punto di ritrovo di molti cantanti (Adriano Celentano, Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci tra gli altri).

Dopo la fondazione nel 1964 del complesso "I Camaleonti" ed esserne stato il cantante leader nel periodo "beat" più impegnato, con brani come "Chiedi chiedi" e "Io lavoro per te", li abbandona alla vigilia del grande successo (sostituito da Mario Lavezzi nel 1966, col quale avviene in seguito la svolta "melodico malinconica" del gruppo con "Applausi", "Io per lei" e "Viso d'angelo"), per trasferirsi in Inghilterra

dove incontrò Ritchie Blackmore (futuro componente dei Deep Purple), all'epoca chitarrista sconosciuto, insieme al quale fondò un complesso di rock psichedelico denominato "Maiocchi & The Trip", che non giunse mai al traguardo di un disco inciso.

Si esibiscono in molti locali della scena "underground" londinese, persino insieme al celeberrimo Jimi Hendrix.

Fu grazie a lui che entrò in contatto con Marianne Faithfull, allora compagna di Mick Jagger (il leader dei Rolling Stones) con la quale partecipò al Festival di Sanremo del 1967 con "C'è chi spera". Quell'edizione del Festival restò comunque legata al tragico suicidio di Luigi Tenco. 

Maiocchi partecipò anche a due edizioni del Cantagiro, quelle del 1965 e del 1967, e in quest'ultima edizione conobbe la coppia Mogol-Battisti, per i quali aveva interpretato "Prendi fra le mani la testa". Un altro brano scritto da loro, "Uno in più" resterà per sempre il massimo successo del cantante milanese, e verrà reinciso dallo stesso Lucio Battisti nel 1969, pubblicato nel suo primo omonimo album.

Il periodo d'oro di Maiocchi si esaurisce in pratica qui. Dagli anni settanta in poi preferisce ritirarsi a vita privata, lavora come dipendente dell'Enel. Gravemente malato da tempo, si è spento all'età di 63 anni in un ospedale milanese.

Un "idolo" per i chitarristi rockettari, era amico di Jimi Hendrix, cantava con la fidanzata di Mick Jagger la Faithfull, suonava con Blackmore !

Nelle fotografie avrete riconosciuto Ritchie con la giacca bianca a righe scure appoggiato all'ala dell'aereo. Il "pilota" è Maiocchi.

 

Sono un'infinità i racconti e i particolari contenuti in questo libro:

Gli studi di chitarra classica. 

Le corde per Banjo sulla sua chitarra. 

Il chitarrista più veloce del Regno Unito.

Carattere timido, introverso, cupo.

gli attriti tra i due egocentrici: Gillan e Ritchie.

gli stivati viola su misura che Ritchie si fa' fare dagli italiani Anello & Davide Gandolfi, gli stessi degli stivaletti di John & Paul, e della regina.

Tra London e Amburgo, 

3 mogli tedesche, seno prosperoso e faccino, 3 divorzi.

Alla seconda moglie Barb sola sul veliero: '' gira il timone brutta cretina'' 

LORD SUTCH con Keith Moon. 

l'interesse per lo spiritismo, inziato dal discografico omosessuale omicida e suicida Joe Meek.

Ritchie: '' voglio fare un gruppo di rock pesante non suonare musica classicheggiante come vuole Lord.''

 

 

 

 

 

An unauthorised biography that looks beyond the myth and the rumours of this most charismatic but misunderstood of rock Guitarists.

Ritchie Blackmore's early days saw him mixing with colourful characters like Screaming Lord Sutch, Joe Meek and Jerry Lee Lewis. Then he became a defining member of Seventies legends Deep Purple, creating the rock anthems 'Black Night' and 'Smoke On The Water'.

Over the years Blackmore's moodiness and eccentric behaviour, his three marriages and his clashes with the law have earned him a reputation as one of rock's most abrasive figures. Yet there are many unexpected sides to this complex man.

Black Knight has been written and researched by Jerry Bloom, a fan who first met Ritchie more than twenty years ago and has followed his varied career ever since. The result is a biography rich in detail and full of surprising insights. 392 pages

Prezzo: €29,99
€29,99
Articolo: 6691
Tipo di supporto: 
Artista: 
Autore: 
Numero pagine: 
390
Lingua: