2011

TONY IOMMI LIBRO IL MIO VIAGGIO TRA PARADISO & INFERNO BLACK SABBATH AUTOBIOGRAFIA LIBRO

IRON MAN. TONY IOMMI. 

IRON MAN. IL MIO VIAGGIO TRA PARADISO & INFERNO CON I BLACK SABBATH

LIBRO, AUTOBIOGRAFIA IN ITALIANO DEL CHITARRISTA DEI BLACK SABBATH E HEAVEN & HELL.

CASA EDITRICE: ARCANA

Tony Iommi, l'iron man della chitarra, L'operaio del rock, la fabbrica dei riff.

 

IOMMI HA ORIGINI CIOCIARE ! 

"Antony-o" Iommi in questo libro racconta tutta la sua vita, Dai ricordi di quando era bambino, la mamma Maria Valenti nata a Palermo (non a caso il 7 settembre 1971 i BLACK SABBATH suonarono per la prima volta in italia al festival pop di Palermo al parco della favorita), le origini brasiliane della nonna e il nonno Iommi nato nella provincia di Frosinone, gelataio e produttore artigianale di salami, venditore ambulante di frutta e verdura, caldearrosto, i litigi dei suoi genitori con i vicinato, la fisarmonica le prime esperienze musicali, i primi gruppi, l'incontro con Ozzy, tutti i particolari della sua tecnica chitarristica, e le sue vicissitudini fino ai giorni nostri.

Un libro che potrete leggere sotto l'obrellone intrattenendo gli amici, Iommi non è uno scrittore, e il suo linguaggio è semplice, parlato, gli aggettivi che usa per descrivere gli avvenimenti non sono molti. L'unica parola che ci hanno fatto aprire il dizionario è stata: Sussiegoso (atteggiamento superbo), quando Iommi parla degli amici della sua prima moglie.

 

GLI INGREDIANTI DEL DNA PER AVERE UN CHITARRITA HARD ROCK.

50% siciliano, 48% CIOCIARO, 2% Brasiliano (Forse)

Mancino,

la sua chitarra è la cosidetta ''diavoletto'' con le croci intarsiate, 

veste sempre di nero, 

Quando sale sul palco ha sempre una grossa croce al collo, 

Ha i Baffi a manubrio, 

il suo film preferito è ''L'esorcista'' ... 

 

suonare i bending con il mignolo e l'indice, il dito medio e l'anulare negli assolo.

Non riuscendo più a suonare tutte le note dell'accordo ha ''inventato'' quelli che poi si sarebbero chiamati i power chords.

suonare un'accordo e aggiungere la nota tonica con il vibrato per rimpimento.

Quella volta che le presero dagli skin head.

1969: Tour europeo, Ozzy parte senza valigia, i jeans che indossa e una camicia come cambio, e basta.
Ozzy sta aspettando gli altri fuori la porta di casa:    

-Ozzy stiamo partendo per l'europa! - e lui: ''lo sò''
-staremo via un po' di mesi - ''lo sò''

30 agosto 1969 primo concerto con il nuovo nome: Black Sabbath.

Suonano per 6 settimane a San Gallo in Svizzera. 4 concerti al giorno da 40 minuti davanti a 4-5 persone. Pagati con Salciccia e birra, niente soldi: miseria.

 

- La moglie snob.

- LE AVVERSITA'

- GLI SCHERZI

- GLI SCHERZI DA PRETE

 

Di solito non si consiglia a un'amico di scrivere l'autobiografia, ormai la scritta, leggitela.

 

19,50 euro – Collana Biografie – 390 pp. – con inserto fotografico

«Tony prende una chitarra, suona un riff, e pensi: “Questo è il massimo, non si può fare di più”. La volta dopo, ci scommetto un miliardo di dollari, se ne esce con un riff che ti rivolta come un cazzo di calzino» OZZY OSBOURNE

«Tony Iommi è il vero padre dell’heavy metal e uno degli esseri umani più grandi del mondo» BRIAN MAY

«Senza Tony non esisterebbe l’heavy metal» EDDIE VAN HALEN

«È colpa sua se io sono quello che sono» JAMES HETFIELD

Negli ultimi anni di attività dei Beatles, mentre America e Inghilterra erano ancora impantanate nel folk e nel rock psichedelico, emerse un nuovo sound, il sound della classe operaia che aveva radici nel rock duro e nel blues pesante suonati nei pub di periferia. Quel sound, Heavy Metal, sarebbe cresciuto fino a diventare uno dei generi più importanti del rock’n’roll, e i Black Sabbath furono gli artefici della sua diffusione mondiale. È impossibile sottostimare l’impatto che ebbero i Black Sabbath e il loro motore principale: il chitarrista, autore e leader Tony Iommi. Iron Man racconta la storia del gruppo che «Rolling Stone» ha definito “I Beatles dell’Heavy Metal” e svela i segreti dell’uomo che sta dietro l’icona rock. Tony non risparmia i dettagli della sua concitata infanzia, dei matrimoni falliti, delle tragedie personali, dei compagni di band, della figlia ritrovata, con tutti gli alti e bassi della vita di un artista. Qualsiasi avventura sia associata all’hard rock, i Black Sabbath la vissero per primi: le droghe, la dissolutezza, l’alcol, le critiche, i contratti, le conquiste, i ritorni, i cantanti, i manager, la musica, la follia, il metal.

Fondatore dei Black Sabbath. Tra i chitarristi più influenti di sempre, il suo stile e i suoi riff hanno definito i canoni base dell’heavy metal. Vive a Birmingham, in Inghilterra.

 

Indice

Introduzione. Il sound dell'heavy metal

l. La nascita di un Lupetto
2. Sono italiani
3. Il negozio di Park Lane
4. La scuola dei cazottoni
5. Dagli Shadows alle luci della ribalta
6. Perché non mi date semplicemente il dito?
7. Una carriera appesa a una corda ultra-sottile
8. Cincontro con Bill Ward e i Rest
9. Saltando da un lavoro all'altro e poi nel vuoto
lO. Come tre angeli hanno salvato l'heavy metal
Il. La faccenda si sposta terribilmente da sud verso nord
12. Ritorno sulla terra
13. Un flirt con i Tull in un Rock'n'Roll Circus
14. Gli uccelli del mattino colgono le prime canzoni
15. Da Earth a Black Sabbath
16. I Black Sabbath incidono BLACK SABBATH
17. Con un nuovo manager
18. Diventando paranoici
19. Sabbath, Zeppelin e Purple
20. È tutta qui l'America?
21. Buon compleanno stregoni
22. Le sorprese di Ozzy
23. Il mistero di un assassinio agli antipodi
24. Pesce volante
25. Numero 3, MASTER OF REALITY
26. No, davvero, è troppo ...
27. Bianche strisce e abiti bianchi
28. Air Elvis
29. Accecati dalla neve
30. Qui è il vostro capitano che vi spaventa a morte ...
31. Un matrimonio piuttosto in ... bianco
32. Nella grande casa
33. Uno contro la natura
34. Il pozzo si sta prosciugando
35. SABBATH BLOODY SABBATH
36. California Jam
37. Dove sono andati a finire tutti i soldi?
38. Un sabotaggio completo
39. Un energumeno al bar
40. lo in ECSTASY
41. ECSTASY in tournée
42. Noi teniamo duro
43. Ozzy se ne va
44. La setta scozzese di Susan
45. Dio vuole ma Don no
46. Bill si mette nei guai
47. Paradiso & Inferno
48. Accensione
49. Vinny dice Aloha
50. Black and Blue
51. Melinda
52. Amici per sempre
53. MOB RULES
54. La banda gira
55. Un mostro nel mix
56. Rinascita a The Manor
57. Questione di misure
58. L'ultimo rimasto
59. Il misterioso caso degli inquilini del piano nobile
60. Lovely Lita
61. Di nuovo insieme, per un giorno
62. Brilla, brilla Settima Stella
63. Glenn crolla, ma c'è un raggio di speranza
64. La ricerca dell'idolo eterno
65. L'agente delle tasse
66. Senza testa ma felice
67. Oh no, basta col caviale!
68. TYR e stanchezza
69. Di nuovo Paradiso & Inferno
70. Immobilizzato e ammanettato
71. In armonia con i fraintendimenti
72. Quello che avrebbe dovuto essere proibito
73. In volo da solista con Glenn Hughes
74. Vivere insieme separati
75. L'amore della mia vita
76. Reunion
77. L'incidente di Cozy
78. Bill, Vinny, e Bill e Vinny
79. Ruttando dopo un salsicciotto arrosto
80. IOMMI, l'album
81. Un'udienza con la Regina
82. Tanto di cappello a Rob Halford
83. Fuso di nuovo con Glenn
84. L'entrata nelle Hall ofFame
85. È per la pace
86. Heaven And Hell, tour e band
87. THE DEVIL YOU KNOW
88. Addio a un caro amico
89. Non sono un braccio destro
90 . Un bel posto

Ringraziamenti

 

Prezzo: €19,95
€19,95

COSTRUZIONE DELLA CHITARRA CLASSICA IRVING SLOANE liuteria-tavola armonica-Tastiera-gomma lacca-legno

 

COSTRUZIONE DELLA CHITARRA CLASSICA. IRVING SLOANE

Questo manuale, pubblicato negli Stati Uniti a metà anni sessanta, tratta il tema della costruzione della chitarra classica con un procedimento passo-passo. Sono illustrate in modo completo ed esauriente le informazioni sugli atrezzi, sul metodo e sul processo costruttivo con schemi, disegni, tabelle e immagini per semplificare i processi costruttivi. Questa edizione italiana si propone di offrire al lettore un testo di facile utilizzo per la costruzione della chitarra rendendo anche omaggio a Irving Sloane: artista, designer, chitarrista, scomparso nel 1998, che per oltre quarant'anni ha costruito chitarre oltre alla progettazione e la realizzazione di speciali e bellissimi attrezzi per la liuteria.

LIBRO IN ITALIANO.

 

COSTRUZIONE DELLA CHITARRA CLASSICA

"Irving Sloane è un liutatio di talento, un costruttore di chitarre dallo straordinario equilibrio, sensibilità e bellezza".
Robert Bouchet

"L'eccezionale bilanciamento e ricchezza delle chitarre di Irving Sloane lo pongono fra i migliori costruttori del mondo".
Sergio Assad e Odair Assad

"Questo è il solo libro adeguato sull'argomento; vale il denaro speso anche senza intenzione di costruire una chitarra. Ogni metodo e attrezzo descritto funziona bene e sia il disegno che Ie illustrazioni sono di qualità tale da poter essere attribuite a un designer prafessionale".
Whole Earth Catalog

"Irving Sloane, un fine costruttore di chitarre e designer, ha prodotto un eccellente manuale per la costruzione della chitarra classica".
Society of the Classic Guitar

 

Prefazione

In questi ultimi anni, finalmente, sono stati pubblicati in Italia alcuni libri sulla chitarra classica e sulla sua storia e costruzione, che hanno iniziato a colmare un vuoto.
Molti, infatti, sono i libri pubblicati in varie lingue nel mondo, ma l'inglese, in particolare, offre una panoramica veramente esaustiva sul mondo della chitarra: Classic Guitar Construction di Irving Sloane è uno di questi. Pubblicato a metà degli anni sessanta, è forse il primo libro sulla costruzione passo - passo della chitarra classica.

Proprio per questo motivo è stato sicurramente il libro che ha avvicinato alla liuteria della chitarra un numero molto alto di attuali costruttori di chitarre.

Per molti anni fu l'unico libro di questo tipo reperibile anche in Italia.
lo stesso ho avuto nel libro, con il mio ingresso nell'affascinante mondo della costruzione della chitarra classica, le prime informazioni sugli attrezzi, sul metodo e il processo costruttivo, sulle prime chitarre storiche che ho potuto vedere.

La competenza in materia di Sauro Malagoli garantisce una puntuale traduzione che va ad aggiungersi all'ancora modesta bibliografia in italiano sulla chitarra. Se da una prute questo lavoro renderà il libro di facile utilizzo per coloro che non hanno dimestichezza con l'inglese, dall'altra rende omaggio a Irving Sloane. permettendone un'ancora più ampia diffusione.

Irving Sloane, artista, designer, chitarrista, scomparso nel 1998, ha appassionatamente costruito chitarre per oltre quarant'anni, dedicandosi anche alla progettazione e realizzazione di speciali e bellissimi attrezzi per la liuteria e di ottime meccaniche per chitaITe; prodotti, questi, ancor oggi utilizzati da molti costruttori.

L'oscuro falegname spagnolo Torres, si trovò immerso nelle potenzialità della chitarra. I suoi esperimenti portarono a importanti innovazioni che le diedero una brillantezza e una forza senza precedenti. Operando con superbo senso artistico, allargò la cassa armonica, rimodellò il contorno, determinò la lunghezza delle corde a 650 millimetri e concepì un nuovo sistema d'armamento della tavola armonica che ne aumentò il volume. I contributi di Torres passarono a Vicente Arias e Manuel Ramirez, i quali, a loro volta, diedero insegnamenti a Enrique Garcia, Santos Hernandez, Domingo Esteso e a tutti gli altri liutai di prim'ordine. Le virtu straordinarie dei costruttori spagnoli consistettero nel prestare una notevole attenzione, oltre che alle possibilità sonore della chitarra, anche al suo disegno. L'eleganza semplice delle proporzioni e dei dettagli - profilo della paletta, intarsio a mosaico della bocca, scolpitura del tacco - e testimone di una innata sensibilita alIa forma e al disegno. La bellezza delle chitarre spagnole rimane tutt'ora insuperata. Oggi milioni di appassionati di musica vengono carpiti dal vibrante "charme" e dall'intimita della chitarra c1assica. Musicisti virtuosi hanno portato nelle sale di incisione e nei concerti il loro splendido repertorio e tanti studenti si affollano al richiamo della chitarra. Le vendite sono altissime, cosicche le fabbriche negli Stati Uniti e anche all' estero lavorano ai piu alti ritmi per soddisfare la domanda. Sfortunatamente le chitarre pregiate non possono essere costruite in tempi minimi e quindi la mediocrità diventa norma. In Spagna con 220 USD si acquista una chitarra di una qualità che non puo essere ripetuta negli Stati Uniti a nessun prezzo, eccetto che presso pochi liutai privati. Le chitarre fatte a mano partono da circa € 650. Per una persona abituata a suonare un modello di fabbrica, una chitarra uscita dalla mano di un liutaio qualificato è sempre una rivelazione. Il timbro, ''l'action'', la maneggevolezza e la finitura, danno, suonando tale strumento, una gioia unica. Diventa poi difficile passare a una chitarra di livello inferiore. Tuttavia un gran numero di chitarre è venduto a prezzi spropositatamente alti, a dispetto della quasi costante assenza di quelle qualità che caratterizzano una chitarra c1assica ben costruita Gli aspetti economici e i meccanismi della produzione e distribuzione di massa impediscono fabbricazione di strumenti superiori, ciaè costruti secondo i principi classici. A parte ciò, quellp che purtroppo manca maggiormente è la valutazione e la competenza di una persona unica che sà, per esempio, che la densita di un dato set di fasce-fondo di palissandro richiama una tavola di una certa durezza e spessore e che ne madifica anche la relativa armatura. La chitarra classica è una delicata equazione accuratamente concepita per produrre un suono brillante e bilanciato sull'intera gamma sonora.
La storia dei grandi costruttori di chitarra sta nella ricerca di tale perfezione, ma non si tratta qui di segreti lontanamente nascosti che possono aprire la porta del successo. II "segreto" di chi è riuscito a dominare questa equazione è dato semplicemente dalla sua bravura, generata da una infinita pazienza e dalla pratica che si acquista con l'esperienza.

COSTRUZIONE DELLA CHITARRA CLASSICA

Argomenti
Introduzione
Teoria costruttiva
Raggiera
Umidita
Legno e materiali
Attrezzi
Forme per la fabbricazione
Forma per piegare
Piano di lavoro
Vasca di bollitura
Strettoi specifici per chitarre
Taglierino per bordi
Colla
Spianatura del legno
Giunzione di tavola e fondo
Curvatura delle fasce
Assemblaggio delle fasce
Manico
Unione delle fasce al manico
Controfasce
Costruzione della tavola armonica
Costruzione del fondo
Incollaggio di tavola e fondo
Metodo alternativo d'assemblaggio
Bordatura / Filettatura
Tastiera
Ponte
Incollaggio del ponte
Rosetta
Finitura
Chitarre di grandi Maestri
Bibliografia

COSTRUZIONE DELLA CHITARRA CLASSICA - 

Prezzo: €31,99
€31,99

Osbourne ozzy PAROLA DI OZZY Harry Shaw interviste-Black Sabbath-Randy Rhoads-zakk wylde-reunion

 

Osbourne ozzy, PAROLA DI OZZY. Di Harry Shaw

 

Nell'estate del 1980, Vinnie Appice sostituì Bill Ward alla batteria. Ozzy parlando di questa nuova line-up dei Black Sabbath la definì : "GEEZER E I TRE ITALIANI" ( Iommi, Padovana, Appice)

 

Il Libro non contiene pagine di musica.

 

Il suo nome è John Michael Osbourne,  ma il mondo lo conosce come Ozzy.

I primi quarant’anni di carriera di uno dei personaggi più controversi della storia del rock vengono qui raccontati attraverso le sue stesse parole, in una galleria imperdibile di aforismi e pensieri spesso più che irriverenti.

Harry Shaw ha selezionato le migliori  dichiarazioni mai rilasciate dal madman, ripercorrendone la vita e la storia attraverso gli anni con i Black Sabbath, la sua carriera solista, l’abuso di alcool e droghe, per arrivare all’incredibile successo televisivo ottenuto con il reality The Osbournes.

 

Il bello di essere Ozzy è che non importa con chi salirò sul palco, l’importante è che ci salga io.

Se ho imparato qualcosa stando in prigione? Si, ho imparato a non tornarci.

Io vivevo ad Aston e mio padre stava morendo per colpa del fottuto inquinamento industriale. Ma sai quanto cazzo me ne fregava dei fiori di merda e di tutte le stronzate degli hippy?

I Sabbath sono musica aggressiva per gente incazzata.

Eravamo noi a prendere le decisioni, e se ai produttori la cosa non andava bene, allora li massacravamo di botte.

Pensavo fosse un giocattolo di plastica, quindi l’ho preso in mano e gli ho staccato la testa con un morso. Poi ho pensato ‘Porca troia! Batteva le ali…'

Il ricordo più bello che ho di Randy Rhoads è semplicemente lui stesso. Era un talento incredibile.

Ho un chihuahua, un volpino di Pomerania, uno spaniel giapponese, un bulldog inglese, un altro chihuahua, un altro spaniel giapponese, un pastore tedesco, un boxer e un bullmastiff... e hanno tutti lo stesso sapore.

Ai tempi della scuola non potevo nemmeno vederlo. Non lo sopportavo per niente, e ogni volta che lo incontravo lo riempivo di botte. - Tony Iommi

132 pagine + 8 pagine a colori - 16x23 - ISBN 978-88-96131-11-4 - 15 Euro

 

Osbourne vi racconterà con grande sincerità che durante i tour, prima di salire i gradini del palco, gli vengono fatte 2 punturone mensili di cortisone. 
Che il suo psicoterapeuta gli ha prescritto di prendere il Prozac, un antidepressivo a base di steroidi, per l'ansia che si sentiva tutte le mattine.
che una birra è troppo e 10 sono poche.
Che Sharon prima era fidanzata con Tony Iommi, e poi con Randy.
Che fu cacciato dai Black Sabbath, perché non lo sopportavano più, e questa fu la sua fortuna.
Solo dichiarazioni, frasi, pensieri, e racconti di Ozzy.

INDICE

INTRODUZiONE .
IL FOLLE DELLE MIDLANDS - Gli anni formativi di John Osbourne a Birmingham .
INFLUENZE MUSICALI - Come il rock'n'roll ha ammansito la belva feroce .
SABBATH LIVES! - Le origini di un supergruppo .
SABBATH: LA MUSICA - Ozzy e il periodo d'oro dei Black Sabbath .
I SABBATH E OZZy - Critica e autocritica .
FUORI DALL'OSCURITÀ - Le strade si dividono .
VOLARE IN SOLITARIA - Gli anni della carriera solista, dal 1981 in avanti .
OZZy: LA MUSICA - Ozzy e la produzione musicale post-Sabbath .
SUICIDIO E CENSURA - Ozzy, l'America e i moralisti .
ISTINTO ANIMALE - Pipistrelli, colombe e l'Alamo '
PECCATI CAPITALI - Le sue dipendenze e come le ha vinte '
OZZy A CASA SUA - Un padre di famiglia con moglie e figli .
IN CASA E IN TRASFERTA - Ozzy in giro per il mondo :
I SABBATH DICONO LA LORO! - Cosa pensano di Ozzy gli altri membri del gruppo '
NON V'È PACE PER GLI EMPI- La sua eterna ossessione per il rock'n'roll '
I FAN E LE GROUPIE -II rapporto di Ozzy con i suoi sostenitori 
I FIGLI DEL SABBA - Cosa pensa Ozzy di chi si è ispirato a lui 
QUELLA VECCHIA MAGIA NERA - Le varie reunion con i Black Sabbath 
INVECCHIANDO IGNOBILMENTE -In lotta con lo scorrere del tempo 
CASA OSBOURNE - Lo show televisivo 
L'ULTIMA PAROLA - Cosa ha in serbo il futuro? 
 

Prezzo: €14,99
€14,99

CHITARRA ACUSTICA BLUES LIVELLO BASE LIBRO CD TABLATURE Lezioni tecniche chitarra

Chitarra Acustica Blues 

LIBRO DI MUSICA PER CHITARRA CON CD E TABLATURE.

Il Metodo completo per la chitarra acustica blues. - Livello Base. Autore Lou M. CD TABLATURE

 

IL METODO PER CHITARRA ACUSTICA BLUES DEL ''NATIONAL GUITAR WORKSHOP''

Un libro didattico completo destinato al chitarrista blues interessato ad un serio studio dello strumento, da una delle più importanti scuole americane di musica contemporanea.
Incluso un CD audio contenente esempi e basi per suonare.

COMPRENDE:
- Numerosi esempi pronti da suonare, notati in partitura e intavolatura.
- Diagrammi degli accordi di facile lettura
- Lezioni sulle tecniche della chitarra Blues
- Spiegazioni di facile comprensione della teoria musicale

IL METODO COMPLETO PER LA CHITARRA ACUSTICA BLUES
LIVELLO BASE, LOU

Perfetto per i chitarristi acustici Blues alle
prime armi, e per chi vuole ampliare le proprie
conoscenze. Lou Manzi, autore del libro di
grande successo ''Beginning Fingerstyle guitar','
ha realizzato un metodo didattico curato
minuziosamente, destinato specificamente ai
chitarristi acustici. Questo libro rende facile
e piacevole lo studio delle fondamenta della
chitarra blues. Comprende sezioni dedicate alla
teoria musicale, agli accordi, alle tecniche della
mano sinistra, ai patten di chitarra ritmica, e
lezioni sull'improvvisazione nel blues. Studenti,
Insegnanti e autodidatti ameranno allo stesso
modo questo metodo accurato e di semplice utilizzo.
 

Traduzione italiana - Un nuovo libro della già nota collana National Guitar Workshop. Perfetto per i chitarristi acustici blues alle prime armi, e per chi vuole ampliare le proprie conoscenze. Un metodo didattico curato minuziosamente, che rende facile e piacevole lo studio delle fondamenta della chitarra blues. Comprende sezioni dedicate alla teoria musicale, agli accordi (con diagrammi di facile lettura), alle tecniche della mano sinistra, ai pattern di chitarra ritmica, e lezioni sull'improvvisazione nel blues. Studenti, insegnanti e autodidatti ameranno allo stesso modo questo metodo accurato e di semplice utilizzo.

 

INFORMAZIONI SU QUESTO LIBRO

Hai fatto una grande scelta nel decidere di imparare a suonare il blues - e quale strumento 
migliore per cimentarsi con esso della chitarra acustica, che è stata l’amata e fedele compagna dei 
musicisti blues sin dagli albori di questo stile musicale? Se sei un principiante assoluto, troverai i 
primi passi che ti proporrà questo libro semplici e divertenti. Si offre molto anche al musicista 
con più esperienza. In ogni caso, stai sicuro che troverai nel blues uno stile ricco e appagante.
Con un po’ di esercizio, ti riuscirà facile padroneggiare la maggior parte degli esempi musicali 
proposti in questo libro. La musica sul CD probabilmente ti suonerà familiare; molti grandi 
artisti blues impiegano le tecniche illustrate nel libro. Poniti l’obiettivo di imparare tutta la musica 
proposta in ciascun capitolo, e sarai sulla buona strada per diventare un vero chitarrista blues.
Non è necessario che tu affronti questo libro seguendo strettamente l’ordine delle pagine. 
Potresti trovare più divertente saltare qua e là. Esegui dapprima gli esempi più semplici e, non 
appena ti senti più sicuro, inizia a lavorare su materiale di maggior difficoltà. Un’altra opzione 
è quella di ascoltare il CD e di dedicarti innanzitutto agli esempi o alle canzoni che preferisci. 
Assicurati, in ogni caso, di studiare la teoria musicale proposta; ti renderà un musicista migliore.
Il blues ha influenzato profondamente rock, jazz, country, R&B e sostanzialmente ogni altro 
genere di musica moderna. Come musicista blues, avrai confidenza con molti elementi che è 
possibile rinvenire in questi altri stili, e disporrai quindi di un’ottima base di partenza per studiare 
qualsiasi genere di musica moderna.
Il blues è come un pozzo. Puoi prendere un po’ di acqua dalla superficie ed ottenere una 
bevanda rinfrescante. Ciò potrebbe essere paragonato a una persona che fa i primi passi musicali, 
imparando alcune canzoni. Ma il pozzo è profondo, e c’è ottima acqua a tutti i livelli, sino al 
fondo. Puoi suonare il blues per anni e continuare a imparare e ad abbeverarti a questo pozzo. 
La tua padronanza del materiale proposto in questo libro è solamente il primo sorso. Divertiti!
Questo libro contiene un CD. Utilizzarlo ti aiuterà a rendere lo studio più piacevole 
e le informazioni più ricche di significato. Ascoltare il CD ti permetterà di interpretare correttamente i ritmi e il feel di ciascun esempio. Il simbolo a sinistra appare in 
prossimità di ciascuna canzone o esempio la cui esecuzione è contenuta nel CD. Il 
numero dell’esempio è indicato sopra il simbolo. Il numero della traccia sotto ad ogni 
simbolo corrisponde direttamente alla canzone o esempio che desideri ascoltare. La 
prima traccia ti aiuterà ad accordare lo strumento

 

LA SETTIMA BEMOLLE
In questo contesto utilizziamo il termine “bemolle” per indicare genericamente l’abbassamento
di semitono della settima. Ad esempio, se abbassiamo di un semitono un sol #, otteniamo un sol
naturale. Sol # è il settimo grado della scala di LA maggiore, quindi sol n è considerato la b
7. Di seguito viene proposta una variazione sullo schema precedentemente visto che alterna accordi
“5” e “6”. Se utilizzi il quarto dito della tua mano sinistra per premere la corda un tasto più avanti
rispetto alla collocazione della sesta, ottieni una b 7. Si tratta di una sonorità fondamentale nel blues.
Questo shuffle è basato sulla forma di blues più comune. 

suona il suo originale e dinamico stile di chitarra acustica blues dagli anni settanta. Ha scritto quattro libri dedicati al fingerstyle, tra cui Beginning Fingerstyle Guitar (The National Guitar Workshop/Alfred #14099). Lou ha suonato molto come artista solista e come parte del duo Fletcher & Manzi, con Rob Fletcher. Il loro CD, Horsin’ Around Live, comprende pezzi originali che miscelano blues, jazz e rock.  Appare anche su Remembrance, una compilation dedicata ai veterani americani. Lou è insegnante in diverse scuole del Connecticut, e fa parte del National Guitar Workshop dal 1984. Riconosciuto come valido insegnante di chitarra acustica e di blues, ha tenuto seminari didattici in tutti gli Stati Uniti.

 

 

TAVOLA DEI CONTENUTI

INFORMAZIONI SULL’AUTORE

INFORMAZIONI SU QUESTO LIBRO

 

CAPITOLO 1 - Si parte!

Scegliere le corde.

Le corde a vuoto.

Accordatura .

Le altezze musicali e la tastiera.

La notazione musicale standard.

Leggere l’intavolatura

Leggere i diagrammi delle scale e degli accordi.

Leggere le chart degli accordi .

Postura.

Tecnica della mano destra.

Tecnica della mano sinistra .

 

CAPITOLO 2 – La progressione blues in

12 battute 19

Il blues in 12 battute più semplice.

La progressione blues in 12 battute più semplice .

La forma più semplice di blues in 12 battute, in MI

La forma blues in 12 battute piu’ comune.

La forma blues in 12 battute più comune, in LA .

La forma blues in 12 battute più comune, in MI..

La forma blues in 12 battute più comune, in RE.

La forma blues in 12 battute più comune, in SOL.

 

CAPITOLO 3 – Ritmica e Teoria Blues

Ottavi swing .

Intervalli.

 

CAPITOLO 4 – Blues shuffle 26

Accordi su due corde.

Blues shuffle in LA.

Il blues 5, 6, b

7 in LA .

Blues shuffle in MI .

 

CAPITOLO 5 – Palm muting

Shuffle in palm mute

Palm muting in LA .

 

CAPITOLO 6 – Ancora sulla scala maggiore

 

CAPITOLO 7 – Teoria degli accordi

e armature di chiave

Triadi maggiori e minori .

Triadi diminuite ed eccedenti .

Accordi di settima.

Armonia diatonica.

Armature di chiave.

 

CAPITOLO 8 – Pattern Blues

Boogie Woogie 42

Boogie-woogie in SOL.

Boogie-woogie in MI.

 

CAPITOLO 9 – Accompagnamento blues

in strumming 44

Blues in 12 battute in DO.

Blues in 12/8

Blues con due pennate per battuta in LA.

Strumming in MI .

 

CAPITOLO 10 – Solismo blues

La scala pentatonica minore .

La scala pentatonica maggiore.

La scala blues.

Fraseggio .

 

CAPITOLO 11 – Tecniche della

mano sinistra 55

Legati ascendenti.

Legati discendenti.

Bending.

Slide.

Vibrato..

Combinare le tecniche.

 

CAPITOLO 12 – Altre ritmiche blues e pattern

per la mano destra 62

Blues in SI b

Arpeggi .

Blues arpeggiato.

Lo strumming basato su note da un sedicesimo.

Funky blues in SI

Strumming in levare.

Blues in levare in FA.

 

CAPITOLO 13 – Turnaround

 

CAPITOLO 14 – Blues basati su riff

Blues basato su riff in MI minore.

Riffin’ in FA.

Octave Blues.

Blues funky in sol minore

 

CAPITOLO 15 – Pattern trasponibili

su due corde

Shuffle in SOL

Chuck’s blues

Shuffle in MI

 

CAPITOLO 16 – Accordi con barrè

Blues in LA b

con accordi in barrè .

 

CAPITOLO 17 – Blues in otto battute

Key to the Turnpike.

Too Long Blues.

 

Capitolo 18 – Blues minore

Blues minore in LA

Blues con tre pennate per ogni battuta

Blues per B. B.

 

CAPITOLO 19 - Blues fingerstyle

Blues minore per il reverendo Gary

Blues per Missisipi John

Keep on pickin’

Blues per Lightnin’

Boogie-woogie time

APPENDICE

RIFLESSIONI CONCLUSIVE

 

 

 

 

Prezzo: €19,99
€19,99

LED ZEPPELIN dalla A alla Z-Richard Morton Jack BIOGRAFIA-STAIRWAY TO HEAVEN-JIMMY PAGE LIBRO

LED ZEPPELIN dalla A alla Z. Richard Morton Jack BIOGRAFIA IN ITALIANO

I Led Zeppelin dalla A alla Z è la più completa e autorevole guida mai scritta sulla più grande rock band di tutti i tempi. Vengono qui riunite, in ordine alfabetico, centinaia di voci che rappresentano un vero tesoro di informazioni sul gruppo, ottenuto attraverso rigorosissime ricerche e ricco di aneddoti e leggende.

Questo volume può essere consultato come un’enciclopedia o letto come un romanzo, e racchiude tutti gli eventi, i personaggi, i luoghi e persino gli oggetti che hanno segnato, nel bene come nel male, la carriera di questa storica band.

Completa il libro una nutrita serie di appendici, che includono la discografia completa degli album, arricchita da una notevole quantità di recensioni dell’epoca, l’elenco di tutti i concerti suonati dal gruppo, la discografia completa della Swan Song (l’etichetta discografica creata dai Led Zeppelin) e i comunicati stampa emessi dalla Atlantic Records all’epoca della firma del contratto con il gruppo.

L'autore, Richard Morton Jack, è il cofondatore della Sunbeam Records, una delle più importanti etichette discografiche specializzate in ristampe rock.

Collabora regolarmente a numerose testate quali Mojo, Q e Record Collector e ha già scritto svariati libri. Ha curato il colossale volume Galactic Ramble, vera e propria bibbia del rock, pop, folk e jazz inglese dai primi anni sessanta ai primi anni settanta.

È considerato uno dei massimi esperti inglesi dei Led Zeppelin.

Il libro chiave sui Led Zeppelin

288 pagine - 16x23 - ISBN 978-88-96131-12-1 - 20 Euro

 

Non contiene fotografie, ma solo disegni nello stile dei quattro ritratti della copertina.

LA CRONOLOGIA

GLI ALBUM

CRONOLOGIA

I CONCERTI (tutte le date)

IL CATALOGO DELLA SWAN SONG

I PRIMI COMUNICATI STAMPA DELLA ATLANTIC

LED ZEPPELIN - LA BIOGRAFIA

Canzone per canzone, saprete particolari che il libro "Il martello degli dei, La saga dei Led Zeppelin" di Stephen Davis" non vi ha raccontato. E qui c'è tutto quello che non ha spifferato (a pagamento) il loro road Manager Richard Cole.

Raccolte numerose citazioni e articoli di giornale, racconti di parenti e amici, persone vicine al gruppo, interviste dalle  riviste specializzate per chitarra.

L'elenco di tutti i titoli dove è stato riconosciuto dagli stessi Led il plagio.

Le GTO di Frank Zappa, della capetta Pamela Ann Miller (Miss Pamela o Pamela Des Barres), Lori Maddox, Miss Christine, la stessa Christine (Christine Frka) della copertina del disco di Frank zappa, 1950-1972 morta per overdose, Patti D'Arbanville (la stessa D'arbanville della canzone di Cat Stevens), Bebe Buel (la stessa Bebe Buel madre di Liv Tyler, figlia del cantate degli Aerosmith), Krissy Wood (la stessa Krissy Wood moglie della "pietra rotolante" Ron Wood), Charlotte Martin (la stessa Charlotte Martin precedentemente fidanzata di George Harrison e Eric Clapton). E tutte le altre donne frustate da Jimmy Page (quasi come nel film "8 1/2" di Fellini). 

Nome per nome tutte le groupie, che non sono molte e poi alla fine sono sempre le stesse, mentre le rockstar invece sono molto conosciute e numerose. 

Groupie di facili costumi e Roadie rissosi.

Lo strapotere della casa discografica ATLANTIC RECORDS del turco Ahmet Ertegun (July 31 1923 – December 14 2006) nato a Istanbul e di famiglia musulmana, proprietario della squadra di calcio Cosmos, e i fan hippie-spendi-soldi americani. 

Il loro peggior incidente allo stadio Vigorelli di Milano il 5 luglio 1971, da quel giorno per 8 anni l'italia fu totalmente esclusa dai tour europei dei concerti rock, fino a quando non arrivò Patty Smith allo stadio di Bologna nel settembre del 1979.

La leggendaria jam session del 14 settembre 1974 al ristorante Quaglino's di Londra con Jimmy Page, Bonham, Neil Young, Stills, Nash.

Conoscerete i nomi dei 3 ragazzini che si arrampicano alle isole Ebridi nella fotografia della copertina del V album.

Il perchè del loro rifiuto al festival di Woodstock.

La mania di collezionismo di oggetti d'antiquariato di epoca Vittoriana.

Le abitazioni e i castelli di Giacomo Pagina e Roberto Pianta.

Il viaggio a Cefalù, e Goulimine in Marocco (a Goulimine, in mezzo al deserto, ci siamo stati anche noi ! )

La canzone Kashmir è nata sulla strada, tra Goulimine e Tan-Tan in Marocco.

Il film dei Monty Python, in parte pagato dal gruppo

I dischi fabbricati appositamente per i gusti del mercato discografico americano. Come la casa discografica impone "ad arte" i propri artisti.

L'icona del gruppo presa da un quadro del 1869-1870 di un pittore americano, un certo William Rimmer, del museo di Boston Museum of Fine Arts.

Al concerto di Tampa superarono gli incassi record dei Beatles, anche come numero di biglietti venduti.

Quando John Paul Jones ha scritto in treno la musica di Black Dog, pensando a Howlin' Wolf. 

L'episodio di Oakland del 23 luglio 1977, l'episodio dello squalo.

I due gangster Peter Grant e Richard Cole.

e molto molto altro

Prezzo: €19,95
€19,95

METAL INJECTION, Andrea Martongelli. TABLATURE DVD

 

THE METAL INJECTION,  Andrea Martongelli. TABLATURE DVD

Metodo per chitarra ROCK-METAL

 

Una vera e propria iniezione di rock-metal, un metodo corredato di Dvd che vi farà tuffare in questo straordinario vortice di grinta e di passione. Attraverso più di 50 esercizi potrete toccare con mano la grande eredità che la musica heavy metal (in costante evoluzione) continua a trasmetterci già dagli anni '70. Un video-percorso didattico con fraseggi, licks, brani che rappresentano la personale esperienza e visione di questo genere musicale di Andrea Martongelli, chitarrista della Heavy-Thrash Metal band Artemis, che dice: «spero che questo metodo vi dia la possibilità e gli spunti necessari per creare nuovi fraseggi, nuove canzoni, arricchire il vostro stile ed esplorare nuovi territori musicali».

 

INDICE DEGLI ARGOMENTI

INTRODUZIONE

PREFAZIONE.

SCALE ED ARPEGGI.

Modern Thrash-Metal-Madness Demonstration 

X-TREME I

X-TREME II

Modern Metalized-Rock-Blues Demonstration

Heavy-Metal Demonstration

ANDREA MARTONGELLI

Biografia

ENDORSES

DISCOGRAFIA CONSIGLIATA

DISCOGRAFIA.

INTRODUZIONE

 

Ciao, sono Andrea Martongelli, chitarrista della Heavy-Thrash Metal band ARTHEMIS e Responsabile Nazionale della cattedra di Chitarra Rock-Metal del Modern Music Institute. Dopo anni trascorsi on stage su tutti i palchi mondiali affiancando i grandi nomi dell’Heavy Metal, passando dal Giappone alla Gran Bretagna, alla Spagna ecc.., numerosi album registrati nei più prestigiosi recording studios del settore, lezioni di chitarra, clinic, workshop in tutto il mondo e numerose soddisfazioni ottenute grazie a quella che da sempre è la mia ragione di vita, l’Heavy Metal, ho deciso di creare per voi “THE METAL INJECTION”, una vera e propria iniezione di Rock-Metal che vi farà tuffare in questo grande ed interessante vortice di grinta e passione. Eccomi a voi con la mia nuova creazione in campo didatticomusicale, che fa parte della prestigiosa collana di metodologia scolastica ufficiale MMI (Modern Music Institute). The Metal Injection vi porterà a toccare con mano, attraverso più di 50 esercizi, la grande eredità, in continua evoluzione, che la musica Heavy Metal ci trasmette e continua a regalarci già dagli anni ’70, attraverso un video-percorso didattico caratterizzato da fraseggi, licks, brani che rappresentano la mia personale esperienza e visione di questa musica che ha conquistato e rapito i nostri cuori e che continua a farci sognare perché vera, sincera, senza compromessi. Ogni fraseggio è stato studiato in modo tale da essere funzionale, efficace per tutti i tipi di chitarristi, dal livello base ad un livello avanzato; è possibile perciò, attraverso esempi di alternate-picking, legato, sweep-picking, tapping, skip-picking, suonare ed interpretare il contenuto di questo metodo didattico a qualsiasi velocità d’esecuzione, in modo tale che ogni musicista possa curare al meglio sia l’aspetto tecnico che quello teorico ed interpretativo sullo strumento. Grazie di cuore a voi che avete deciso di regalarvi, con questo video, il meglio della chitarra Heavy Metal; spero che questo metodo vi dia la possibilità e gli spunti necessari per creare nuovi fraseggi, nuove canzoni, arricchire il vostro stile ed esplorare nuovi territori musicali… …buon lavoro!!
Keep the faith alive…Rock On! Andrea Martongelli

 

PREFAZIONE 

di Alex Stornello (Presidente del Modern Music Institute)

Andrea Martongelli è stato sin dalle prime lezioni uno studente che ha rivelato un talento notevole applicato e dedicato totalmente alla sua grande passione per il genere Rock-Metal. Il mio compito come insegnante è stato agevolato dalla sua capacità di assimilazione e manipolazione dei vari concetti teorici che fanno parte del mio programma, arrivando al tal punto di conseguire il Diploma a pieni voti. Per questo oggi egli è integrato nello staff insegnanti M.M.I con il ruolo di responsabile di cattedra M.G.I della sezione Metal. Questo libro riassume l’esperienza e la capacità che egli applica al Fraseggio e può essere un ottima guida per sviluppare il vostro modo di esprimervi con la musica ROCK-METAL!!! Buon Lavoro!!! Alex Stornello
Alex Stornello – Angels & Demons Live al Music Italy Show 2010.
MODERN MUSIC INSTITUTE 

Prezzo: €17,99
€17,99

SAGRERAS JULIO SALVADOR, LE PRIME LEZIONI DI CHITARRA, NUOVA EDIZIONE CD Gli arpeggi-Le legature

SAGRERAS JULIO SALVADOR, LE PRIME LEZIONI DI CHITARRA, NUOVA EDIZIONE. CD

NUOVA EDIZIONE con 24 duetti originali a cura di Sandro Di Stefano

CONTIENE COMPACT-DISC con le basi orchestrali di tutte le lezioni 
 

Chi studiando la chitarra classica, non ha patito un poco a imparate i pezzi sincopati di questo diffuso metodo sudamericano? 

Julio Salvador Sagreras (1879-1942)  – con le sue famose `Lezioni di chitarra` – ci ha svelato i segreti del percorso musicale che ogni allievo deve compiere per entrare nell’affascinante mondo della chitarra. Questa nuova edizione vuole portare un contributo alla riscoperta di questo metodo (così valido che ancora oggi insegnanti e allievi lo trovano utilissimo e insostituibile), grazie anche all’ausilio di un compact-disc con la registrazione delle basi orchestrali di tutte le lezioni, e di 24 duetti originali composti su altrettante lezioni. Pur rispettando l’impostazione didattica originale, questa nuova versione si presenta modificata nell’ordine delle lezioni. Suddiviso in sette parti, il metodo propone un percorso didattico ancora più efficace, affrontando le prime posizioni con molta chiarezza e procedendo gradualmente verso tecniche chitarristiche più complesse come gli arpeggi, gli accordi, le legature, gli studi, le scale e i 24 duetti finali. Questa nuova disposizione fornisce all’insegnante un formidabile strumento propedeutico dalla duplice valenza didattica: è possibile infatti procedere secondo l’ordine normale delle lezioni, o muoversi all’interno dei singoli capitoli, studiando separatamente le varie tecniche secondo i progressi e le esigenze dell’allievo. Lo stile di tutte le basi musicali è assai vicino alle tendenze musicali nelle quali si identificano i giovani d’oggi. Tali basi stimolano l’allievo nello studio e agevolano l’esecuzione, migliorando quindi l’apprendimento / Il compact-disc, infatti – sostituendo il vecchio metronomo – coinvolge l’allievo nello sviluppo del suo spirito musicale, conferendo consapevolezza armonica e ritmica attraverso varie soluzioni stilistiche d’accompagnamento che favoriscono lo sviluppo dell’orecchio musicale. Infine, ritenendo di estremo valore didattico la musica d’insieme, sono stati appositamente composti 24 duetti su alcune delle stesse lezioni già incontrate durante lo studio, con una ulteriore melodia originale eseguibile da un altro chitarrista o con un altro strumento (flauto, violino, tastiera, etc.). Naturalmente, anche per i duetti è disponibile la base orchestrale registrata sul CD allegato, indicata dal rispettivo numero della lezione. S. Di Stefano

Presentazione

Segni convenzionali e indicazioni

PARTE PRIMA - Le prime posizioni

PARTE SECONDA - Gli arpeggi

PARTE TERZA - Gli accordi

PARTE QUARTA - Le legature

PARTE QUINTA - Gli studi

PARTYE SESTA - Le scale

PARTE SETTIMA - 24 duetti originali

Prezzo: €22,99
€22,99

MORRICONE ENNIO FOR GUITAR Marchione LIBRO CD TABLATURE BUONO BRUTTO CATTIVO-Gabriel's oboe

MORRICONE ENNIO, FOR GUITAR. Carlo Marchione. CD TABLATURE

LIBRO DI MUSICA CON CD.

SPARTITI PER CHITARRA CON PENTAGRAMMA E TABLATURE.

Arrangiamenti per chitarra a cura di Carlo Marchione
Il volume include i seguenti brani di Ennio Morricone trascritti per chitarra sia in notazione standard che in intavolatura. Gabriel's oboe - Il buono, il brutto e il cattivo - Nuovo cinema paradiso - Sean sean - Nostromo - A l'aube du 5° jour - Per Elena

Prefazione dell'autore
Il 14 Febbraio di quest'anno (2009) ho potuto coronare un sogno: aprire nell'Arena di Belgrado (in presenza di 12.000 ascoltatori) un fantastico concerto del Maestro Morricone, eseguendo i suoi 4 pezzi originali per chitarra composti nel lontano 1957 e dedicati al Maestro Mario Gangi (che é anche stato il mio indimenticabile Professore al Conservatorio di Santa Cecilia negli anni '80). Quel giorno ho potuto chiudere un cerchio che avevo cominciato a disegnare nel 1999, anno in cui una nota casa editrice mi aveva richiesto di arrangiare in forma di concerto 12 temi del Maestro Morricone. Gli ultimi 10 anni ho quindi vissuto un intenso rapporto con la musica di questo grande compositore (come avrete letto all'inizio, non solo con quella conosciutissima scritta per il cinema). E se é senz'altro vero che nei miei concerti i bellissimi temi del Maestro hanno lasciato un ricordo indelebile sugli ascoltatori di tutte le fasce di età e cultura, é anche vero che negli ultimi 10 anni mi sono dovuto difendere da migliaia di mails di colleghi e di gente che aveva ascoltato un mio concerto (o registrazioni Internet) in cui mi veniva chiesto dove si potevano ottenere gli arrangiamenti di 'Cinema Paradiso', 'II Buono, il Brutto e il Cattivo' e di altri temi indimenticabili. Ebbene la Carisch, grazie al disinteressato aiuto di intermediazione del Maestro Roberto Fabbri, ha messo la parola fine a questo stato di cose. Con un coraggio non indifferente e con amore grande almeno quanto il mio per questa musica ha deciso di pubblicare 7 dei 12 brani che originalmente avevo arrangiato (cosa che la casa editrice citata all'inizio non era più stata in grado di fare). A loro va il mio grazie più sentito e sincero. Anche ai miei due studenti Boris e Ozan vorrei far arrivare un grazie di cuore per avere tradotto in PDF i miei manoscritti illeggibili. Ogni errore che troverete nella pubblicazione é solo da ascrivere alla mia calligrafia! A Enea Leone, (quando dici il nome ...), un Oscar alla pazienza per aver prima decifrato e poi messo in musica i miei arrangiamenti, realizzando un disco bellissimo, e per molti aspetti commovente, che troverete allegato allo spartito. E per finire un grazie sentitissimo anche a chi sta leggendo queste due righe, per aver comprato questo spartito e che sia di auspicio per una futura pubblicazione di altra bellissima musica.
Carlo Marchione

ENEA LEONE

Nato a Milano nel 1978, si avvicina allo strumento giovanissimo seguito dal padre. Prosegue

gli studi sotto la guida di Lena Kokkaliari sino al suo ingresso al Conservatorio "G. Verdi" di

Milano con Ruggero Chiesa e Paolo Cherici, diplomandosi nel 1998 con il massimo dei voti.

Qui frequenta inoltre due anni di tirocinio e due anni di corso post-diploma riportando sempre

la massima valutazione.

Si è perfezionato con Emanuele Segre, Alirio Diaz e con Oscar Ghiglia, ottenendo da quest'ultimo

le borse di studio ed i diplomi di merito presso l'Accademia Musicale Chigiana di

Siena (2002- 2003). Nel 2005 ha conseguito il "Solistendiplom" presso la Musik-Akademie

di Basilea sempre con Oscar Ghiglia. Fin dal 1990 ha partecipato a numerosi Concorsi

Nazionali e Internazionali, tra i quali Stresa, Franz Schubert, e nel 2002 il Torneo

Internazionale di Musica TIM, qualificandosi sempre al primo posto. Ha al suo attivo numerosi

concerti in Italia e all'estero (Germania, Francia, Svizzera, Romania) sia come solista che

in formazioni cameristiche (Trio Solista) e orchestra, anche per importanti associazioni musicali

quali i "Pomeriggi Musicali", "Associazione Amici del Conservatorio G. Verdi" e "Amici

del Loggione del Teatro alla Scala". Ha proposto in prima esecuzione assoluta alcune opere,

a lui dedicate, dei compositori Giovanni Allevi e Sergio Luigi Mauri. Dal 2000 è titolare della

Scuola Civica di Musica a Gessate, e dal 2006 ne è anche direttore artistico. Dal 2006 tiene la

Masterclass di chitarra all'interno della manifestazione "La magia del borgo, chitarra e altro .."

a Brisighella (Imola).

Nel 2003 ha inciso un CD per la M.A.P. interamente dedicato ad Astor Piazzolla alternando

brani solistici a brani cameristici. È di recente pubblicazione il nuovo disco "Eleven", distribuito

dalla Nicolosi Production, etichetta che annovera frai suoi artisti Sting, F. Gambale e

Billy Cobham. L'incisione contiene musiche di Morricone trascritte per chitarra sola da C.

Marchione. Enea Leone suona su chitarre Gioachino Giussani.

 

CARLO MARCHIONE

Carlo Marchione è considerato dagli addetti ai lavori e dalla stampa specializzata come uno

dei migliori chitarristi della giovane generazione. La sua formazione professionale, che spazia

dalla musica classica al flamenco, al jazz, gli permette di trovarsi a suo agio tra i più svariati

stili musicali. Vincitore di numerosi Primi Premi in concorsi nazionali ed internazionali

(Ancona 1979/80, Parma 1981, "Mauro Giuliani" 1982, "Ville de Sabié" 1985, Gargnano

1989, "N.Paganini" 1991, "Città di Latina" 1992) nel corso della sua carriera si è esibito (da

solista, con orchestra e in svariate formazioni da camera) per numerosissimi Festival in tutta

Europa (Italia, Spagna, Francia, Olanda, Inghilterra, Repubblica Ceca, Germania, Austria,

Russia, Ucraina, Polonia, Romania, Svezia, Croazia). Nel 1997, in occasione di una tournée

in Russia, è stato invitato ad esibirsi nella prestigiosa Sala Grande dei Conservatorio "P. I.

Ciaikovskij" di Mosca, nonché nella "Sala Glinka" della Filarmonica di San Pietroburgo. Nel

1998 ha tenuto il suo debutto alla Filarmonica di Berlino. Richiestissinio docente, tiene regolarmente

masterclasses presso i più prestigiosi istituti musicali europei e presso i più importanti

Festival europei. Nel 1997, in occasione del 200 anniversario della nascita di Franz

Schubert, ha trascritto e inciso, insieme con il tenore C. RoseI, l'intero ciclo "Die sch6ne

Mullerin". Del suo primo CD da solista (Teleman: 12 Fantasie per violino, Kreuzberg

Records) la stampa specializzata ha scritto semplicemente "This is a disc in an hundred"

(Classical Guitar). Le Fantasie sono pubblicate dalla casa editrice Suvini Zerboni. Nel prossimo

mese è prevista la pubblicazione del sccondo CD solistico (D. Aguado: Tre Rondò

Brillanti e musiche di F. de Fossa). Carlo Marchione insegna attualmente presso la scuola di

Alto Perfezionamento "F. Mendelssohn Bartoldy" in Leipzig (Germania). Carlo Marchione è

professore al Conservatorio Maastricht in Olanda.

 

Ho ascoltato per la prima volta le trascrizioni delle musiche di Ennio Morricone, elaborate da Carlo Marchione, già una decina di anni fa e ne rimasi subito profondamente colpito. Poi, per una serie di motivi, questo lavoro ha potuto vedere la luce solamente dieci anni dopo la sua realizzazione e, particolare insolito, subito dopo che sia il sottoscritto che Carlo abbiamo aperto come solisti il concerto di Ennio Morricone e la Roma Sinfonietta all'Arena di Belgrado il14 Febbraio 2009, tutto ciò ad ulteriore conferma di come il destino segua strade a noi incomprensibili! Come dicevo, la prima volta che ascoltai queste musiche, avevamo organizzato un pranzo "chitarristico" insieme anche ai componenti del quartetto Nexus, noi tutti ex-compagni del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Come avviene in questo genere di riunioni, alla fine del pasto, presa una chitarra, ognuno faceva sentire cosa stava studiando in quel momento. Carlo aveva da poco fatto ascoltare queste trascrizioni, per una supervisione, anche ad Ennio Morricone, che ne era rimasto favorevolmente colpito. Tutto faceva così auspicare una prossima pubblicazione del lavoro con una nota casa editrice. Poi, come purtroppo a volte accade nel nostro lavoro, le cose non si sono concretizzate e la casa editrice ha ritirato la proposta. Carlo però, ha cominciato ad inserire nei suoi concerti sempre una o due di queste trascrizioni, che immancabilmente incontravano il piacere del pubblico e alimentavano, da parte dei chitarristi presenti in sala, la richiesta degli spartiti per poterle suonare. Marchione, sempre generoso, non ha mai negato a nessuno i suoi manoscritti, così piano piano altri chitarristi hanno cominciato a suonarle. Fra questi anche il bravo chitarrista Enea Leone che ha realizzato nel 2007 per la Nicolosi Production il cd: Eleven - Enea Leone plays Ennio Morricone, contenente appunto 11 trascrizioni realizzate da Carlo Marchione. Ora a più di dieci anni dalla nascita di questo splendido progetto che però non ha mai visto la luce, ho chiesto alla casa editrice Carisch di inserire nella collana da me diretta una selezione di quegli undici brani. Ritengo infatti che il lavoro realizzate da Carlo sia di alto spessore musicale, oltre che estremamente chitarristico, le trascrizioni in questione non sono però facilissime. D'altro canto, anche la precedente pubblicazione della stessa collana da me curata, contenente le trascrizioni delle musiche di Giovanni Allevi, non era un libro "entry-Ievel". Il mio intento con questa collana è infatti quello di rivolgermi ad un target chitarristico di livello medio alto. Rivolgendoci con questa pubblicazione così anche ai concertisti, siamo consapevoli di offrire loro un prodotto musicale anche impegnativo, ma di sicura qualità musicale e assoluta riuscita chitarristica, che può essere però una valida alternativa o integrazione dei loro usuali programmi da concerto. L'intavolatura presente ha una funzione più esplicativa che semplificativa, infatti molte volte Marchione ha utilizzato addirittura il doppio pentagramma laddove usarne uno solo avrebbe creato dei problemi di comprensibilità del testo musicale, l'intavolatura viene così in aiuto anche del più smaliziato professionista. Accompagna il libro, come consuetudine della collana, il cd con l'esecuzione di Enea Leone dei sette brani scelti. L'incisione è stata tratta, per gentile concessione della Nicolosi Production, dal cd da loro realizzato nel 2007. Roma 19/02/2009

 

 

Il volume include i seguenti brani di Ennio Morricone trascritti per chitarra sia in notazione standard che in intavolatura:

 

1986 - GABRlEL'S OBOE - musica: Ennio Morricone

1966 - IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO - musica: Ennio Morricone

1988 - NUOVO CINEMA PARADISO - musica: Ennio Morricone, A. Morricone

1971 - SEAN SEAN - musica: Ennio Morricone

1996 - NOSTROMO - musica: Ennio Morricone

1970 - A L'AUBE DU 5° JOUR - musica: Ennio Morricone

1988 - PER ELENA - musica: Ennio Morricone, A. Morricone

Prezzo: €19,99
€19,99

BERKLEE TEORIA MUSICALE EDIZIONE ITALIANA, PAUL SCHMELING. CD

BERKLEE TEORIA MUSICALE EDIZIONE ITALIANA, PAUL SCHMELING. CD 

Arriva l’edizione italiana di uno straordinario metodo di Teoria Musicale della Berklee, scritto da Paul Schmeling, preside emerito del Dipartimento di Pianoforte al Berklee College of Music, grande pianista, interprete, improvvisatore e arrangiatore. La Teoria Musicale Berklee Volume 1 è un metodo essenziale per chiunque voglia suonare meglio, imparare a leggere, scrivere e comprendere gli elementi della musica, e inserirli nelle proprie composizioni e arrangiamenti. Il libro propone una serie di esercizi rigorosi e pratici, che aiutano a esplorare dall’interno il funzionamento della musica, presentando note, scale e ritmi, così come questi si presentano nel pop, nel jazz, nel blues. Un libro per comprendere i concetti fondamentali della teoria musicale, indispensabili per migliorare le proprie capacità di scrittura ed esecuzione musicale, attraverso esercizi scritti, esempi audio ed esercizi di ear training. Il Cd allegato è un ottimo strumento complementare, che facilita l’apprendimento. Nello specifico, dopo aver studiato questo volume, si sarà in grado di: leggere e scrivere la musica, applicare la teoria musicale al pianoforte, costruire scale e intervalli, sviluppare abilità di ear training, scrivere melodie.

 

Indice

Tracce

Introduzione 

Lezione 1. Pulsazione e Metro

Lezione 2. Le note

Lezione 3. Le pause

LEZIONI 1–3, ESERCIZI. RITMO, NOTE E PAUSE

Lezione 4. Ottavi e relative pause

Lezione 5. Unire gli ottavi

Lezione 6. Punti e legature 

LEZIONI 4–6, ESERCIZI. OTTAVI, PUNTI E LEGATURE

Lezione 7. Istruzioni sulla notazione ritmica

Lezione 8. Posizionamento di crome e pause di croma

Lezione 9. Altre indicazioni del tempo . .

LEZIONI 7–9, ESERCIZI. NOTAZIONE E INDICAZIONI DEL TEMPO 

Lezione 10. Notazione dell’altezza 

Lezione 11. La chiave di violino 

Lezione 12. La chiave di basso . 

Lezione 13. Il pentagramma doppio 

Lezione 14. Le alterazioni . .

Lezione 15. Alterazioni in chiave 

Lezione 16. Equivalenti enarmonici 

LEZIONI 10–16, ESERCIZI. IL PENTAGRAMMA, LE ALTERAZIONI

E LE ALTERAZIONI IN CHIAVE

Lezione 17. Toni e semitoni 

Lezione 18. La scala cromatica 

Lezione 19. La scala esatonale 

LEZIONI 17–19, ESERCIZI. SEMITONI E TONI

Lezione 20. La scala maggiore 

Lezione 21. I gradi della scala 

Lezione 22. Scale maggiori con diesis

Lezione 23. Scale maggiori con bemolli 

LEZIONI 20–23, ESERCIZI. SCALE MAGGIORI .

Lezione 24. La scala minore naturale 

Lezione 25. La relativa maggiore/minore .

LEZIONI 24–25, ESERCIZI. SCALE MINORI 

Lezione 26. La scala minore armonica .

Lezione 27. La scala minore melodica ascendente 

Lezione 28. La scala minore melodica discendente

Lezione 29. Le alterazioni in chiave delle scale minori 

LEZIONI 26–29, ESERCIZI. SCALE MINORI ARMONICHE E MELODICHE . 

Lezione 30. Intervalli 

Lezione 31. Intervalli maggiori e giusti . 

Lezione 32. Maggiore vs Minore 

Lezione 33. Intervalli giusti e diminuiti 

Lezione 34. Intervalli aumentati .

Lezione 35. Intervalli composti .

LEZIONI 30–35, ESERCIZI. INTERVALLI .

e adesso? 

Note sull’Autore

Il Traduttore 

Tastiera 

 

 

Track List

Traccia Pagina

1. Il metro 4/4

2. Semibrevi 

3. Minime 

4. Semiminime  

5. Pause di semibreve 

6. Pause di minima 

7. Pause di semiminima 

8. Lezioni 1-3, Esercizi, Ear Training 1 

9. Lezioni 1-3, Esercizi, Ear Training 2

10. Lezioni 1-3, Esercizi, Ear Training 3 

11. Crome 

12. Crome e pause di un ottavo 

13. Figure col punto

14. Lezioni 4-6, Esercizi, Ear Training 1 

15. Lezioni 4-6, Esercizi, Ear Training 2

16. Lezioni 4-6, Esercizi, Ear Training 3

17. Indicazioni del tempo 

18. Lezioni 7-9, Esercizi, Ear Training 1

19. Lezioni 7-9, Esercizi, Ear Training 2 .

20. Lezioni 7-9, Esercizi, Ear Training 3 

21. Altezza delle note 

22. Ottave

23. Diesis .

24. Bemolli 

25. Lezioni 10-16, Esercizi, Ear Training 1 

26. Lezioni 10-16, Esercizi, Ear Training 2

27. Toni e semitoni

28. Scala cromatica 

29. Scala esatonale .

30. Lezioni 17-19, Esercizi, Ear Training 1

31. Lezioni 17-19, Esercizi, Ear Training 2

32. Scala di Do maggiore

33. Lezioni 20-23, Esercizi, Ear Training 1 

34. Lezioni 20-23, Esercizi, Ear Training 2

35. Scala di Do minore naturale 

36. La relativa maggiore/minore: Do maggiore/La minore

37. Lezioni 24-25, Esercizi, Ear Training 1

38. Lezioni 24-25, Esercizi, Ear Training 2 

39. La scala minore armonica 

40. La scala minore melodica ascendente 

41. La scala minore melodica discendente 

42. La scala minore melodica bachiana, ascendente e discendente

43. Lezioni 26-29, Esercizi, Ear Training 1 

44. Lezioni 26-29, Esercizi, Ear Training 2 

45. Lezioni 26-29, Esercizi, Ear Training 3 

46. Intervalli: quarta giusta e quinta giusta . . 

47. Intervalli melodici e intervalli armonici 

48. Intervalli giusti 

49. Intervalli maggiori 

50. Intervalli minori 

51. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 1 

52. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 2 

53. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 3 

54. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 4

55. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 5

56. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 6

57. Lezioni 30-35, Esercizi, Ear Training 7 

Prezzo: €23,99
€23,99

EAR TRAINING (VERSIONE ITALIANA) Keith WYATT-Carl SCHROEDER-Joe ELLIOTT LIBRO E 2 CD SPARTITI

EAR TRAINING (VERSIONE ITALIANA) KEITH WYATT, CARL SCHROEDER, JOE ELLIOTT. 2 CD

LIBRO METODO IN ITALIANO CON 2 CD. 

PER TUTTI GLI STRUMENTI: 

ACCORDI, PENTAGRAMMA. 

 

Contenuti

 

Pagina CD1 CD2

Per cominciare

Parte Prima: Il modo maggiore

1 Intonazione e tonalità

2. La scala maggiore

3. Melodie sul modo maggiore

4. Salti melodici

5. Gli intervalli

6. Metro e ritmo

7. Trascrivere melodia e ritmo

8. Cantare a prima vista

9. La qualità degli intervalli

10. Gli intervalli melodici

11. Gli intervalli armonici

12. Triadi maggiori e minori

13. Successioni di triadi

14. Chord charts

15. Melodia e Armonia

16. Trascrivere Melodia, Armonia e Ritmo

 

Parte Seconda: Il modo minore

17. La scala minore naturale

18. Melodie minori

19. I sedicesimi

20. Melodie in sedicesimi

21. Successioni di triadi nella tonalità minore

22. Successioni in tonalità minori con ritmo

23. Melodie in tonalità minori con armonia e ritmo

 

Parte Terza: Gli accordi di settima e il Blues

24. Intervalli di settima e Accordi di settima

25. Successioni di accordi di settima diatonici

26. Terzine

27. L’intenzione in terzine (Triplet feel)

28. Il Blues

 

Parte Quarta: Combinazioni e Variazioni.

29. Interscambio modale

30. Dominanti secondarie

31. Rivolti degli accordi

32. Triadi con note aggiunte

33. Accordi estesi

34. Melodie diatoniche con cromatismi

35. Specie di accordi non diatonici

36. Successioni cromatiche

37. Melodie basate su successioni cromatiche

38. Modulazione

Soluzioni

 

Ogni musicista ha sentito parlare o ha conosciuto qualcuno che sembra in grado di creare musica dal nulla e di eseguirla senza alcuno sforzo -qualcuno che una volta sentito un motivo riesce a rieseguirlo a memoria, a ideare una melodia e mettere tutto ciò per iscritto senza cambiare nemmeno una nota, oppure suonare subito, senza alcun apparente sfasatura tra il pensiero e l’esecuzione. Nonostante di solito ci si riferisca a questa abilità in termini di “dono” -ovvero, un qualcosa che è stato conferito ad una persona da una forza esterna- in realtà si basa su abilità concrete che possono essere apprese. Questa abilità che lega insieme tutte le risorse di un musicista -tecnica, intelligenza e creatività- si chiama ear training, e rappresenta la chiave per diventare non semplicemente bravi, ma eccellenti. Di seguito troverete alcune domande frequenti riguardo l’ear training, insieme alle relative risposte, per aiutarvi a cominciare nel modo giusto.

Devo essere nato con un buon orecchio? No. Il talento può essere definito come la capacità di collegare efficacemente l’immaginazione all’esecuzione senza grandi sforzi. Così come è vero, per esempio, che alcune persone naturalmente lanciano un pallone da basket meglio di altre, è anche vero che alcuni musicisti suonano per natura meglio di altri. Ma è anche vero che, così come il giocatore medio di basket può sviluppare abilità eccezionali attraverso uno scrupoloso allenamento fisico, così il musicista medio può sviluppare abilità eccezionali tramite uno scrupoloso allenamento dell’orecchio: l’ear training. Dopo anni di esperienza lavorando con migliaia di musicisti di tutti i livelli, gli autori possono affermare che mentre il talento senza dubbio costituisce un vantaggio all’inizio dello studio dell’ear training, alla fine sono altri fattori ad avere maggior peso, come la motivazione e la disciplina.

Devo conoscere la teoria musicale? No. La musica è un linguaggio, e come tutti i linguaggi, comprende un vocabolario e alcune regole d’uso. Maggiore è il tuo vocabolario e meglio sai come usarlo, più libertà avrai di esprimere te stesso. Spiegheremo le regole di armonia, melodia e ritmo necessarie per aiutarti a capire come sono organizzati i suoni, ma l’enfasi sarà sull’applicazione pratica, non sulla teoria (in ogni caso, come già annunciato, devi sapere in cosa consiste la notazione musicale). Se hai bisogno di spiegazioni più approfondite sulla teoria e la notazione musicale, ti suggeriamo di procurarti un manuale di teoria basato sulla musica pop o jazz (la teoria classica usa terminologia e sistemi molto diversi).

Cosa devo sapere prima di iniziare? Questo metodo è concepito come un’ introduzione all’ear training, ma dobbiamo dare per scontati alcuni concetti di base:

1. Sai riconoscere le differenze di altezza. Se non sei in grado di dire se una data nota è più alta o più bassa rispetto ad un’altra, avrai bisogno di lavorare con un insegnante privato che possa darti una guida specifica su come sviluppare questa abilità prima di iniziare questo metodo.

2. Possiedi delle competenze di base sulla chitarra o sul pianoforte. Non hai bisogno di particolare tecnica, ma devi avere la possibilità di suonare e visualizzare melodie e accordi su uno strumento. Il minimo che devi essere in grado di fare è:

• Trovare le note sul tuo strumento

• Suonare triadi maggiori e minori in diverse tonalità

• Suonare la scala maggiore in diverse tonalità

Se hai appena iniziato a suonare e non sai ancora fare queste cose, lavora con un metodo o prendi qualche lezione prima di iniziare questo libro. Non ci vorrà molto per imparare le basi, e il tuo orecchio farà progressi molto più velocemente.

3. Comprendi la notazione musicale di base. Non c’è bisogno che tu legga a prima vista (cioè che tu sia in grado di leggere una partitura musicale in tempo reale, senza averla mai vista prima), ma devi essere in grado di comprendere le note e il ritmo. In qualsiasi libro di teoria di base o di tecnica è spiegata la notazione musicale.

4. Puoi avere accesso regolarmente al tuo strumento e ad un lettore CD.

Un lettore cd con funzioni di riproduzione, pausa e ripetizione semplici, è essenziale per ottenere i massimi benefici dai cd allegati a questo libro.

5. Puoi fare pratica regolarmente in un posto tranquillo e riservato. Allestisci una postazione dove tieni a portata di mano il tuo strumento, il lettore CD (munito di casse oppure di cuffie), fogli pentagrammati, fogli bianchi, matita, gomma e un orologio. Meno devi fare per essere pronto ogni volta che devi fare pratica, più facile sarà essere disciplinato.

Come devo esercitarmi?

Ogni esercizio in questo libro contiene specifiche istruzioni per la sua realizzazione pratica. Ci sono esercizi che sviluppano le tue abilità di cantare, scrivere, visualizzare e suonare, a volte separatamente, a volte tutte insieme. Gli esempi su CD che accompagnano il testo sono concepiti per migliorare capacità specifiche, e ti forniscono un metodo che passo dopo passo associa ogni nuovo elemento a quelli acquisiti precedentemente.

Quanto devo esercitarmi? Il modo migliore per affrontare l’ear training è attraverso brevi e focalizzate sedute di 15-30 minuti ogni giorno, piuttosto di sedute più lunghe e meno frequenti. Non ci si può riempire la testa di nozioni nell’ear training così come si fa per affrontare un test. Come quando si impara una nuova lingua, la si deve ascoltare e praticare con regolarità per un certo periodo, prima che cominci a diventare naturale. Quando ti eserciti, se senti che ti stai stancando, prenditi una pausa -quando sei stanco, la tua capacità di comprendere gli schemi è minata. Fai qualcos’altro per un po’ e poi torna all’ear training quando sei pronto a ricominciare.

Come devo usare i CD?

I CD allegati a questo libro includono decine di esercizi contenti centinaia di esempi ciascuno. Nella maggior parte dei casi, il testo spiega il primo esempio nel dettaglio, poi sta a te completare il resto degli esempi utilizzando lo stesso metodo che ti è stato mostrato. All’interno di ogni esercizio, gli esempi sono organizzati progressivamente, iniziando dal materiale più semplice e diventando gradualmente più complessi. (L’esempio della dimostrazione è progettato per essere moderatamente difficile per prepararti a tutti i livelli dell’esercizio.) Questi esercizi non sono stati pensati per essere eseguiti in “tempo reale”; in altre parole, è opportuno che tu faccia delle pause durante e tra i vari esempi, mentre canti, analizzi, visualizzi, scrivi e/o suoni. Sarebbe utile anche che tu ripetessi ogni esempio, magari più volte, prima di procedere verso l’esercizio successivo (è per questo motivo che hai bisogno di un lettore CD che ti permetta di andare avanti e indietro velocemente).

E se volessi altri esercizi?

Nonostante i CD degli esercizi forniscano una considerevole quantità di materiale per esercitarsi, in alcuni casi potresti volerne di più. La soluzione migliore per ottenere ciò è il fai da te. Se vuoi fare più pratica con le melodie sulle scale maggiori, per esempio, registrale, metti via il registratore per un paio di giorni, quindi mettiti alla prova. Ancora meglio, scambiati le registrazioni con un amico. Registrando i tuoi esercizi, avrai l’ulteriore vantaggio di imparare le sequenze in maniera molto più efficace, rispetto a quando ti limiti ad ascoltarli eseguiti da altri.

Devo cominciare dall’inizio? A seconda della tua esperienza precedente, potresti essere in grado di saltare parti di questo libro, così come potresti essere messo alla prova dalla prima pagina. Questo metodo è progressivo, ma la tua formazione potrebbe non esserlo -se non hai mai studiato ear training in modo organizzato, è probabile che le tue conoscenze ed abilità presentino delle lacune. Vale la pena di spendere del tempo cominciando dall’inizio, per colmare quei buchi che potrebbero minare i tuoi progressi più avanti. Per contro, non sprecare tempo ed energia su argomenti che conosci già bene -muoviti velocemente fino a che trovi un livello che ti metta alla prova.

Quanto velocemente dovrei avanzare nel libro? Non c’è una risposta semplice a questa domanda -è un insieme di diversi fattori, inclusi quanta esperienza hai e quanto e in che maniera ti eserciti. Esattamente come per l’allenamento fisico, l’allenamento dell’orecchio, l’ear training, richiede disciplina e ha bisogno di essere ripetuto, in più non procederai sempre alla stessa velocità. Alcuni argomenti potrebbero essere relativamente facili da acquisire per te, mentre altri potrebbero richiedere più tempo. In generale, non c’è un limite di tempo per nessun esercizio, ma evita di insistere su un esercizio troppo a lungo -la frustrazione che ne risulterebbe farebbe non ti sarebbe d’aiuto. Più che sforzarti di ottenere la perfezione in ogni esercizio, lavora fino a che riesci ad essere preciso almeno 8 volte su 10. Dopo aver ascoltato abbastanza un esercizio, comincerai a memorizzarlo, e questo è positivo significa che i suoni stanno entrando a far parte del tuo vocabolario, e che quindi puoi proseguire.

Come faccio a sapere se sto migliorando? L’ear training è un processo, non un avvenimento. Allenare l’orecchio è come sollevare pesi per molto tempo sembra non accadere nulla, poi un giorno, ti guardi allo specchio e resti sorpreso nel vedere quanto sei cambiato. I progressi nell’ear training potrebbero sembrare lenti, ma dopo aver costruito delle basi solide, un giorno ti ritroverai ad ascoltare un brano musicale comprendendone le sequenze dalle quali è composto senza grandi sforzi a prova del fatto che stai migliorando, che tu ne sia cosciente o meno.

Quanto lontano mi porterà questo libro? L’attenzione di questo libro è posta sull’allenamento del tuo orecchio, per comprendere i modelli della musica popolare contemporanea, cioè musica suddivisa in pulsazioni e organizzata intorno a sistemi comuni di melodia e armonia, che include rock, R&B, blues, country, pop, e le loro relative sottocategorie. I metodi per il jazz o per la musica classica ti accompagneranno, più avanti, verso i suoni complessi, ma le abilità apprese in questo metodo saranno di supporto agli ulteriori sviluppi in qualsiasi stile ti piaccia

Prezzo: €24,99
€24,99
Condividi contenuti